Migranti: muore a Palermo il quindicenne sbarcato dalla nave quarantena :ilSicilia.it
Palermo

QUINDICI GIORNI DI ISOLAMENTO FATALI

Migranti: muore a Palermo il quindicenne sbarcato dalla nave quarantena

di
5 Ottobre 2020

E’ morto all’ospedale Ingrassia di Palermo il migrante quindicenne sbarcato dalla nave-quarantena Allegra nei giorni scorsi.

Sabato scorso il migrante era entrato in coma, spiegava lo stesso giorno Alessandra Puccio, tutrice legale del minore non accompagnato. Il migrante era stato per 15 giorni in quarantena sulla nave “sebbene in stato di salute molto grave“.

LE PAROLE DELLE TUTRICE LEGALE

Il suo corpo – proseguiva Puccio – è martoriato da segni di tortura; il viaggio non sarà stato facile segni di denutrizione e disidratazione. Dopo aver superato i test con la somministrazione di due tamponi negativi è sbarcato ed è subito stato ricoverato all’ospedale Cervello“.

Entrato in coma, il 15enne “è stato trasferito all’ospedale Ingrassia perche all’ospedale Cervello non c’erano posti in rianimazione. Mi auguro che ce la faccia ma non posso non pensare a quei 15 giorni in cui in quarantena non ha ricevuto cure“.

Ad apprenderlo è l’AGI.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin