Migranti, nave Sea Watch a Pozzallo: sbarcano in 406 :ilSicilia.it
Ragusa

il fatto

Migranti, nave Sea Watch a Pozzallo: sbarcano in 406

di
23 Ottobre 2021

E’ scattata da questa mattina la macchina dell’accoglienza a Pozzallo per fare sbarcare i 406 migranti a bordo della nave “Sea Watch” della ong tedesca, giunta alle 8,30 all’interno del porto ragusano, assegnato ieri quale porto sicuro dalle autorità italiane.

A bordo anche 109 minori non accompagnati , tra cui molti bimbi. “Non si evidenziano situazioni di emergenza , né di difficoltà sanitarie – ha riferito il sindaco della Città di Pozzallo Roberto Ammatuna – ma solo di grande stanchezza per gran parte dei migranti per le condizioni del mare dei giorni scorsi. Lo sbarco procede senza problemi e con l’effettuazione dei tamponi anticovid”.

Gli adulti, ultimate le operazioni i rito, saranno destinati nella nave quarantena “Azzurra” della Grandi Viaggi. I minori, invece, saranno accompagnati nei vari centri di accoglienza in Sicilia.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.