Migranti, Salvini attacca: "È caos a Lampedusa, il Governo è complice" :ilSicilia.it
Agrigento

il leader del carroccio in Sicilia

Migranti, Salvini attacca: “È caos a Lampedusa, il Governo è complice”

di
23 Luglio 2020

“Non è immigrazione, è caos”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Lampedusa dopo aver visitato l’hotspot dell’isola.

“Hanno cominciato da oggi a fare i tamponi a tutti – ha aggiunto – perché fino a ieri c’era il test sierologico. Da oggi c’è tampone per tutti, fate voi i calcoli di tempi e costi. Ieri c’è stato il record di sbarchi, 29. Penso alla stagione turistica, ai lavoratori, ai lampedusani, ai ristoratori, agli albergatori: non si può lavorare così. Penso anche alle forze dell’ordine che lavorano in queste condizioni”.

Salvini all' hotspot di Lampedusa“Non occorre uno scienziato – ha evidenziato Salvini in merito al numero di migranti presenti nella struttura – per capire che se ne arrivano 500 e al massimo ne sposti 280, qui ci sarà il disastro. Noi non molliamo – ha aggiunto il leader della Lega rispondendo alle sollecitazioni di un cittadino – anche perché l’anno scorso i numeri erano ben diversi”.

Salvini, in un post su Facebook, ha definito la situazione “drammatica“. Ci sono 800 persone invece di 190 – ha affermato – quasi tutti adulti, maschi, giovani, in forma e belli robusti. Questi non sono naufraghi, c’è un vergognoso traffico di esseri umani di cui il Governo italiano è complice in maniera criminale“.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.