Milano, il Premio Dubito assegnato a due palermitani per lo spettacolo Astolfo 13 :ilSicilia.it

La vittoria del duo palermitano

Milano, il Premio Dubito assegnato a due palermitani per lo spettacolo Astolfo 13

di
23 Dicembre 2019

In occasione della finale del Premio Dubito, svoltasi a Milano giorno 13 dicembre, sono risultati vincitori due studenti universitari palermitani Giulio Musso e Federico Pipia con lo spettacolo “Astolfo 13”.

La storia dello spettacolo è incentrata su una serie di brani che ripropongono una selezione di episodi de “L’Orlando furioso” attraverso l’unione della poesia di strada, del rap, della “spoken word” con composizioni originali di musica elettronica, elettroacustica e popolare; il tutto a partire da uno studio attento del testo di Ludovico Ariosto e un interesse per le strategie narrative dei cantastorie siciliani.

Nella perfomance live, i due giovani hanno eseguito due brani basati sulle avventure psichedeliche di Orlando nel Castello del Mago Atlante e la furia di Orlando in dialetto palermitano. Il duo aveva già eseguito questi brani dal vivo nel 2016 presso il Teatro Politeama di Palermo e nel 2018 presso l’Artakademy di Milano.

Si tratta di un prestigioso riconoscimento in quanto il Premio, dedicato ad Alberto Dubito – riservato agli under 35 – ha lo scopo di valorizzare e stimolare la produzione artistica giovanile nel campo della poesia ad alta voce e della poesia con musica privilegiando le esperienze artistiche più innovative.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin