Mille cani rubati all'anno in Italia e l'UK istituisce una task force :ilSicilia.it

monitorarli con attenzione

Mille cani rubati all’anno in Italia e l’UK istituisce una task force

di
16 Maggio 2021

In Italia in media vengono rubati quasi tre cani al giorno, mille l’anno, secondo i dati forniti dai carabinieri della sezione operativa antibracconaggio e reati in danno degli animali. Fenomeno che nel Regno Unito è diventato tanto preoccupante da fare istituire dal governo di Boris Johnson una speciale task force per contrastarlo.

L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) fa appello a tutti i proprietari di cani affinché monitorino con attenzione e continuamente i propri familiari con la coda. «È questo l’unico modo per contrastare questo genere di reati che, al di là della loro perseguibilità penale, sono davvero ignobili e spregevoli poiché colpiscono esseri indifesi e i sentimenti migliori dei loro umani», commenta il presidente dell’OipaMassimo Comparotto.

Dunque: tenere sempre i cani in casa, al sicuro e, se l’animale vive anche in giardino, farlo entrare in casa prima di uscire. Inoltre, mai lasciare il cane al gancio fuori da negozi e uffici. Per questo l’Oipa invita gli esercenti ad accogliere i cani nei propri locali, affiggendo fuori un cartello “Io posso entrare” (v. per esempio la locandina Oipa da scaricare e stampare).

«Diversi sono i motivi che portano al furto di una cane: dal commercio di cani di razza, da caccia, da tartufo, fino al giro dei combattimenti e dell’accattonaggio. Occhio dunque e tenete i cani sempre con voi, non lasciateli incustoditi», conclude il presidente Comparotto.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin