Minacce ed estorsioni ai ragazzini che non riuscivano a pagare la droga: sgominata una banda nel Palermitano :ilSicilia.it
Palermo

la denuncia di una madre

Minacce ed estorsioni ai ragazzini che non riuscivano a pagare la droga: sgominata una banda nel Palermitano

23 Luglio 2018

I carabinieri hanno arrestato il capo di una banda di Carini che avrebbe minacciato i ragazzini che non riuscivano a pagare le dosi di cocaina, mentre gli altri componenti della gang sono stati sottoposti ad obbligo di firma. Gli indagati devono rispondere a vario titolo di estorsione e spaccio di stupefacenti.

E’ stata la madre di uno dei ragazzi minacciati, che aveva un debito di circa 10 mila euro nei confronti della banda, a denunciare i fatti ai carabinieri che a gennaio dello scorso anno hanno avviato le indagini. Il capo del gruppo insieme agli altri componenti gli avrebbero prima preso il cellulare, poi lo scooter, continuando a minacciarlo di picchiarlo a sangue se non avesse pagato la cocaina.

Il giovane terrorizzato dalla banda avrebbe cercato di prendere tempo e voleva saldare parte del debito consegnando loro alcuni gioielli della madre.

Ma è stato scoperto dai genitori, e a quel punto convinto dalla madre ha deciso di collaborare. Dopo mesi di intercettazioni gli investigatori hanno individuato tutti gli elementi dell’organizzazione che gestiva lo spaccio a Carini, soprattutto cocaina che i militari hanno trovato in un vano ascensore.

 

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona