Minacciava di uccidere il figlio e di suicidarsi, arrestato cinquantanovenne nel Trapanese :ilSicilia.it
Trapani

AVEVA MANDATO MESSAGGI INQUIETANTI

Minacciava di uccidere il figlio e di suicidarsi, arrestato cinquantanovenne nel Trapanese

di
23 Ottobre 2020

Si era barricato nell’abitazione di una zona popolare di Mazara del Vallo, armato di fucile a canne mozze e minacciando di uccidere il figlioletto di 4 anni per poi suicidarsi. L’uomo è stato arrestato dalla Polizia al termine di un’estenuante trattativa.

L’INTERVENTO DELLA POLIZIA

All’arrivo degli agenti sul posto, l’uomo pretendeva di voler parlare al telefono con la moglie, tenendo il minore sotto minaccia.

Si è instaurata una lunga mediazione, con l’ausilio di una psicologa e di un’assistente sociale.
Tenuto conto del forte stato di agitazione e del protrarsi della trattativa che non sembrava sortire esiti, è stato richiesto l’intervento del Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza.

Dopo l’ennesima mediazione, l’uomo ha permesso agli operatori della Polizia il recupero dell’arma, quindi una psicologa, l’assitente sociale e il figlio maggiorenne dell’uomo sono stati fatti entrare nell’appartamento. Poi è stato fatto uscire il bimbo.

L’uomo è stato quindi arrestato con le accuse di sequestro di persona, violenza privata aggravata e detenzione abusiva di arma alterata.

IL MOVENTE

L’arrestato, un uomo di 59 anni, supponendo che potesse essergli revocato l’affidamento del minore a seguito di una separazione di fatto con la propria compagna, allontanatasi dall’abitazione familiare per vivere altrove, aveva inoltrato una serie di messaggi inquietanti a diverse persone vicine alla donna, minacciando di compiere un insano gesto contro il bimbo e contro sé stesso.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin