22 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.11
Palermo

Intervista al commissario degli azzurri a Palermo

Mineo (Forza Italia) rilancia il centrodestra: “Siamo noi la buona politica” | VIDEO INTERVISTA

11 Febbraio 2019

Guarda la video intervista in alto

Il futuro del governo della città di Palermo, le scelte di Forza Italia per il territorio e le prospettive del centrodestra verso le elezioni Europee (e non solo). Questi i temi trattati da Andrea Mineo, consigliere comunale azzurro a Sala delle Lapidi e neo-commissario cittadino del partito, fortemente voluto nella plancia di comando da Gianfranco Micciché.

La riorganizzazione interna di Forza Italia non è passata soltanto dal rinnovo della pianta organica del partito, con la nomina di Mineo a commissario cittadino, ma anzi ha visto grande condivisione nella selezione delle priorità per Palermo: “Occorre dare risposte a chi si occupa di mercati, alla grande distribuzione, lavorare per le attività produttive di questa città – spiega il consigliere comunale azzurro –, alla revisione dei regolamenti. Ma non basta. Serve anche una rimodulazione dei contratti di servizio in scadenza con le società partecipate“.

Questi, alcuni dei punti cardine dell’azione politica di Forza Italia per Palermo, evidenziati da Mineo. Temi sui quali il consiglio comunale è chiamato a lavorare. Ma all’ordine del giorno della politica cittadina c’è anche un’altra questione, il rimpasto in giunta a Palazzo delle Aquile. Cambio di uomini nella squadra del sindaco Leoluca Orlando che evidenza, per Mineo, come l’azione amministrativa abbia annaspato più di una volta negli ultimi mesi: “Dopo lo sprint del secondo mandato di Orlando, con Palermo Capitale della Cultura, di Manifesta – afferma Mineo –, questa amministrazione ha subito un rallentamento. Si sono manifestate delle difficoltà“.

I maliziosi pensano che il rimpasto possa essere una mossa del sindaco prima dell’annuncio di una candidatura alle elezioni Europee. Andrea Mineo parla invece dei futuri scenari, in vista della tornata elettorale, che riguardano il centrodestra e i rapporti tra Forza Italia e i partiti sovranisti, Lega e Fratelli d’Italia: “Forza Italia continua a essere attrattiva e attraente – dice Mineo -, alle prossime Europee torneremo a essere grandi anche a Bruxelles. Il centrodestra unito vince e gli elettori ci premiano perchè siamo la buona politica. L’asse di alleanza con la Lega non credo si potrà incrinare nonostante l’esperienza al governo con il Movimento 5 Stelle, che sta facendo riflettere gli amici del Carroccio. Temi, come l’assistenzialismo, come lo stop alle infrastrutture in tutta Italia – è la conclusione di Mineo -, non sono aderenti alla loro politica, come non lo sono a Forza Italia o a Fratelli d’Italia“.

Guarda la video intervista in alto

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.