Mini tour di Ferragosto: dal Castello di Taormina a Giardini Naxos :ilSicilia.it
Messina

Idee per il week end

Mini tour di Ferragosto: dal Castello di Taormina a Giardini Naxos

di
15 Agosto 2021

Mare cristallino, splendide distese di sabbia, un parco archeologico, un suggestivo maniero. Chi a ferragosto si reca in vacanza in Sicilia, non può rinunciare al relax delle sue località balneari. Tuttavia, c’è chi vuole di più e decide di arricchire questa esperienza alla scoperta di luoghi incantevoli del suo territorio: un percorso magico tra mare e fortezza storiche dal Castello di Taormina a Giardini Naxos.

Nonostante le restrizioni anti Covid, molti vacanzieri passeranno il week end di ferragosto nei centri turistici siciliani più affascinanti. Tra questi, non può sicuramente mancare Giardini Naxos, in provincia di Messina. Meta prediletta da viaggiatori di tutto il mondo, si trova in un territorio prevalentemente pianeggiante e a poca distanza da un’altra famosa località balneare della regione, la splendida Taormina.

Il tour di ferragosto che vi proponiamo inizia proprio da qui, dal Castello arabo-normanno di Taormina. Immerso nella bellezza e nella natura di Monte Tauro, conserva ancora le mura esterne alte oltre quattro metri, una cisterna per la raccolta dell’acqua piovana, un corridoio sotterraneo per il deposito di vettovaglie e una scalinata con struttura a ventaglio che portava al mastio.

Castello di Taormina

Una volta ammirato lo splendido panorama, si può decidere di visitare Taormina per poi raggiungere quello che fino agli anni ’70 era uno sconosciuto villaggio di pescatori: Giardini Naxos

Tra i luoghi  più visitati d’Italia, Giardini Naxos sorprende con meravigliose spiagge, monumenti e locali alla moda. Punta di diamante: il Mar Ionio su cui si affacciano magnifiche spiagge di sabbia finissima o simile a ghiaietta, piccole baie racchiuse da rocce laviche, natura incontaminata.

Giardini Naxos

Da visitare, il centro storico con le sue piazze e strade storiche, le numerose chiese, la Porta di Naxos e il complesso archeologico di cui fa parte il Castello di Schisò, le mura originali della città di Naxos e un santuario dedicato ad Afrodite. Il Parco Archeologico Regionale di Naxos di Sicilia è poi culla dei Neoria, strutture distintive dei porti militari del V secolo a.C. che permettevano l’identificazione, la manutenzione e la conservazione dei triremi.

Giardini Naxos, che secondo la tradizione fu la prima colonia greca in Sicilia, è il luogo ideale sia per le famiglie sia per chi cerca relax e puro divertimento. Una ricetta vincente che si è consolidata negli anni e che ha saputo coniugare paesaggio, turismo e cultura.  Relax, natura, antichi castelli: un tour di ferragosto in cui è facile immergersi e che riesce ad accontentare proprio tutti.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin