Mirto, in mostra le opere dell'artista palermitano Franco Montemaggiore esponente dell'arte neo-figurativa :ilSicilia.it
Messina

fino al 6 gennaio

Mirto, in mostra le opere dell’artista palermitano Franco Montemaggiore esponente dell’arte neo-figurativa

di
21 Dicembre 2021

Inaugurata sabato scorso presso il museo del costume siciliano di Mirto la mostra che ospiterà fino al 6 gennaio 2022 alcune delle opere pittoriche di Franco Montemaggiore, pittore e scultore palermitano scomparso circa un anno fa ed esponente autorevole dell’arte neo – figurativa italiana. Tra gli altri frequentò artisti quali Nino Geraci, Alessandro Manzo e Carlo Carrà.

Curatore della mostra Toti Librizzi fondatore dell’associazione culturale Colapesce, nella sede della quale, proprio a Mirto, si trova il museo della memoria dedicato a ‘Vincenzo Consolo’. “Si tratta di un omaggio in ricordo di un grande artista che realizzò a Mirto una delle sculture più imponenti scolpite in questo ultimo mezzo secolo in Sicilia. Un’opera ib Onice di oltre 6 tonnellate, realizzata in circa due anni con la collaborazione di maestranze locali e raffigurante il protagonista del mito siciliano di Colapesce, da qui la scelta dell’ evento culturale dedicato alle opere del grande artista”. Lo ha dichiarato Toti Librizzi durante l’inaugurazione.

In esposizione alcuni acquerelli raffiguranti le piu’ belle opere architettoniche della sicilia, realizzati nel corso della sua vita artistica e nei quali si riconosce lo stile tutto personale dell’artista, caratterizzato dall’uso dei colori caldi e intensi tipici della nostra terra, dai toni forti e contrastanti , dall’armonia con le levature sovrapposte che ammorbidiscono la sontuosità delle figure, delle forme, in una continua ricerca di un ordine delle cose. La dinamicità, l’emotività e la creatività creano un sublime contrasto con l’immobilità attraverso il gioco dei segni che si impiglia sui volumi, gioca con luci ed ombre, ‘evocando’ l’architettura barocca della sicilia.

Franco Montemaggiore gioca con le ombre e “ripropone in acquerelli cesellati piu’ volte, facciate delle cattedrali semi aperte a libro, colonne con sculture sinuose, balconate panciute, figure alate, cavalli e leoni,monasteri e cupole barocche, in una scenografia spettacolare”. Francesca Guajana

Durante il periodo natalizie per chi si reca a Mirto oltre ad ammirare il Museo del Costume e della moda siciliana avrà modo di visitare anche le mostre di Franco Montemaggiore e di Melo Minnella. Si è voluto dare un’offerta culturale di grande rilevanza per l’intero territorio”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Mirto Maurizio Zingales che ha patrocinato la mostra.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.