"Mister Volare": gli inizi della carriera di Domenico Modugno sul palco di Villa Filippina :ilSicilia.it
Palermo

Unica replica

“Mister Volare”: gli inizi della carriera di Domenico Modugno sul palco di Villa Filippina

di
31 Luglio 2017

La stagione estiva del Teatro Biondo di Palermo prosegue a Villa Filippina, martedì 1 agosto ore 21.00, con lo spettacolo “Mimì Quando Modugno non era ancora Mister Volare”, omaggio al grande cantante italiano, nella messa in scena di Moni Ovadia e Giuseppe Cutino. 

Autore e interprete è Mario Incudine, che racconterà gli esordi dell’artista, riscostruendo il suo repertorio poco noto della canzone in dialetto.

Sul palco con Incudine ci sarà l’ensemble composto da Antonio Vasta, pianoforte, fisarmonica e organetto, Antonio Putzu, fiati, Manfredi Tumminello, chitarre e bouzouki, Pino Ricosta, contrabbasso, ed Emanuele Rinella, batteria.

Il racconto partirà da un divertente aneddoto, che avrebbe segnato la carriera di Modugno: durante le riprese di un film nel quale il giovanissimo cantante interpretava un piccolo ruolo, venne notato dal protagonista Frank Sinatra mentre cantava una ninna nanna pugliese.

Sinatra, incuriosito, chiese al giovane cosa fosse quella stupenda nenia e Mimì, cosi lo chiamavano tutti, rispose che si trattava di un vecchio canto della sua terra, la Puglia.

Il divo americano sorrise e gli consigliò immediatamente di fingersi siciliano, perché “la Sicilia la conoscono tutti, tutti sanno dov’è e poi il dialetto è molto simile al tuo. Fingiti siciliano e conquisterai il mondo”.

E cosi, il giovane Modugno, nato a Polignano a Mare, cominciò a creare la nuova canzone d’autore in dialetto.

L’originale spettacolo di teatro e musica annoda diversi momenti della vita del grande cantante italiano, portando alla luce un repertorio sommerso e poco esplorato della canzone d’autore in dialetto.

I nuovi arrangiamenti di Mario Incudine restituiranno tutto l’incanto di un mondo che è venuto alla luce grazie all’impareggiabile voce di colui che sarebbe passato alla storia come “Mister Volare”.

Un’occasione per guardare il Sud da un’angolazione diversa, senza oleografia e senza retorica, attraverso gli occhi di chi, fingendosi siciliano, è riuscito forse a restituire l’immagine più autentica e poetica di una terra unica.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.