Montalbano Elicona aderisce al "Comitato Milo e Franco Battiato" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Lo ha comunicato il sindaco Filippo Taranto

Montalbano Elicona aderisce al “Comitato Milo e Franco Battiato”

di
14 Maggio 2019

A seguito dell’invito di Enzo Ruggeri, responsabile dell’Ufficio Turismo e Cultura, il Sindaco del comune di Montalbano Elicona, Borgo dei Borghi 2015, Filippo Taranto, con una mail inviata al sindaco di Milo Alfio Cosentino, ha manifestato la volontà di sostenere l’iniziativa del comitato, presieduto dallo stesso sindaco, “Milo e Franco Battiato“, rendendosi anche disponibile ad entrare nella costituenda Fondazione.

Il sindaco di Montalbano ha inoltre inviato una comunicazione al responsabile dei borghi più belli di Sicilia ( 19 comuni) affinché aderiscano al comitato, riservandosi di dare un contributo importante alla costituenda fondazione e alle attività ad essa connesse. Nella missiva, Taranto ricorda la presenza del noto cantautore a Montalbano in occasione della presentazione del suo Docufilm Attraversando il Bardo – sguardo sull’aldilà – presso i Megaliti dell’Argimusco, dove sono state effettuate anche alcune riprese a seguito dell’interessamento di Enzo Ruggeri e di Fabio Bagnasco, amico personale di Franco Battiato.

Il sindaco si dichiara anche disponibile a collaborare anche tramite l’organizzazione di eventi legati al “Festival Montalbano Borgo Mystico”. Nella nota si fa rilevare come sia quanto mai opportuno dedicare una Fondazione dedicata al noto cantautore siciliano, per tutto ciò che rappresenta ed ha rappresentato per la musica e la cultura italiana e che servirà anche a trasmettere il suo pensiero, la sua sensibilità ed umanità alle future generazioni. E’ stato costituito, con sede presso il Comune di Milo (CT), il Comitato “Milo e Franco Battiato”
Il Comitato ha l’obiettivo di varare una Fondazione dedicata alla figura poliedrica, multiforme e spirituale di Franco Battiato, artista che a Milo non ha solo la residenza, ma un legame ancestrale con il “genius loci” della cittadina etnea.

Il comitato, costituito da un nucleo di professionisti e tecnici e presieduto dal sindaco di Milo Alfio Cosentino, intende portare avanti iniziative multidisciplinari ispirate a temi artistici, culturali, umani e filosofici che ripercorrano le molteplici attitudini dell’uomo Battiato, riservando un’attenzione particolare a ciò che, da sempre, lo ha maggiormente ispirato: l’ascesi e la tensione verso il Sacro.
Il Comitato, e la prevista Fondazione senza scopo di lucro, vuole insomma essere un atto d’amore, uno strumento per celebrare, approfondire, salvaguardare, dibattere i temi cari all’artista, anche nel contesto territoriale del vulcano Etna, in cui è nato e che tanto lo ha ispirato, e dove ha deciso di vivere e operare.

LEGGI ANCHE 

A Milo nasce un comitato per salvaguardare i luoghi di Franco Battiato

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.