Morìa a 5stelle, si batte in ritirata. La lista ora è a rischio :ilSicilia.it
Palermo

Solo 27 candidabili, poche le donne

Morìa a 5stelle, si batte in ritirata. La lista ora è a rischio

di
13 Gennaio 2017

Non c’è pace nel M5s a Palermo: dopo Tiziana Di Pasquale, Giulia Argiroffi, Carlo Caparrotta, nella “Top five” dei candidati a sindaco dei Cinquestelle alle amministrative di maggio, e di Ivana Cimò e Alberto Mundo, in lizza per un seggio a Sala delle Lapidi, lascia un’ altra donna nella lista per il Consiglio comunale: Giovanna D’Agostino. A comunicarlo è lei stessa in un lungo post su Facebook, motivandola come una scelta che “nasce dalla convinzione che al momento non esistono le condizioni necessarie per portare avanti un progetto comune legato ai valori del Movimento”.

E così per effetto della legge elettorale che impone la doppia preferenza di genere scende ancora il numero dei candidabili nella lista del M5s: da 30 sono arrivati a 27 (9 donne e 18 uomini). Dopo l’addio alle “sindacarie” di Di Pasquale, Argiroffi e Caparrotta a sfidarsi nei prossimi giorni saranno due candidati: l’avvocato Ugo Forello e il poliziotto Igor Gelarda, che sulle defezioni arrivate nelle ultime ore affida a un post su Facebook alcune considerazioni. “Mi dispiace che che altri due candidabili a Sindaco abbiano abbandonato. Sui motivi – scrive – che li abbiano condotti a tale passo, nulla quaestio. Saranno sicuramente motivazioni serie ed importanti. Ma devo fare un piccolo sforzo per credere che siano motivi sconosciuti ancor prima di salire sul palco della famosa graticola. Non comprendo neanche tutti questi ritiri dei candidati al Consiglio Comunale, come se si trattasse di una nave che affonda. Ve lo voglio dire: la nave non sta affatto affondando”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.