Mostra del Cinema di Venezia: due registi siciliani nella selezione ufficiale [VIDEO] :ilSicilia.it

L'apertura il 30 agosto

Mostra del Cinema di Venezia: due registi siciliani nella selezione ufficiale [VIDEO]

di
28 Agosto 2017

Tutto pronto al Lido di Venezia per la 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che, dal 30 agosto al 9 settembre, presenterà il meglio della prossima stagione cinematografica mondiale.

Più di settanta le proiezioni in programma, ventuno i film in concorso per il Leone d’Oro, tra cui quello del regista siciliano Sebastiano Riso, Una famiglia“.

Dopo il successo di pubblico e critica ottenuto con “Più buio di mezzanotte” (2014), Riso punta la camera da presa nuovamente tra le mura domestiche con una storia forte.

Protagonisti sono Vincent (Patrick Bruel) e Maria (Micaela Ramazzotti), marito e moglie che, dietro alla routine di una vita appartata che scorre nella Roma distratta dei giorni nostri, nascondono uno sconvolgente progetto comune.

Sono loro, infatti, a ‘donare’ figli a coppie che non possono averne naturalmente.

La conduzione di questo folle progetto è in mano alla fredda lucidità di Vincent, mentre Maria, spinta da un amore sconsiderato, lo asseconda.

L’idillio si infrangerà quando la donna, decisa ad allargare la propria famiglia, si ribellerà al compagno.

Il film, nelle sale dal 28 settembre, è una coproduzione italo francese Indiana Production, Bac Films in collaborazione con Rai Cinema; nel cast ci sono anche Pippo Delbono, Fortunato Cerlino, Gaetano Bruno, Sebastian Gimelli Morosin, Alessandro Riceci, Marco Leonardi, Matilda De Angelis, Ennio Fantastichini.

Nella sezione Fuori Concorso, invece, verrà proiettato il lungometraggio “Buon Inverno – Happy Winter“, documentario d’esordio del giovane regista palermitano Giovanni Totaro.

Il film è girato sulla rinomata spiaggia di Mondello, occupata nei mesi estivi da moltissime cabine pronte ad ospitare famiglie e storie, delle più disparate.

Per queste persone le ‘capanne’ sono lo scenario perfetto per nascondersi dietro al ricordo di uno status sociale che la crisi degli ultimi anni ha minato. Una famiglia s’indebita per fare le vacanze al mare e apparire benestante tra i bagnanti; tre donne si abbronzano per sentirsi ancora giovani e diventare le star dell’estate, mentre nella stessa spiaggia un barista pensa a guadagnare più soldi possibili per superare l’inverno.

Tutti aspettano la notte di ferragosto per vivere da protagonisti la fiera della vanità estiva e continuare a fare finta che la crisi economica non esista.

Il film è cofinanziato dalla Sicilia Film Commission, nell’ambito del programma “Sensi Contemporanei” e prodotto da Indyca, Zenit Arti Audiovisive e Rai Cinema.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin