Movida a Palermo, controlli di polizia e carabinieri: sanzioni per 9mila euro :ilSicilia.it
Palermo

i sopralluoghi

Movida a Palermo, controlli di polizia e carabinieri: sanzioni per 9mila euro

di
15 Settembre 2021

Continua l’attività della Polizia Municipale nei luoghi della Movida. Venerdì sera gli agenti del Nucleo Attività Produttive, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione Partanna Mondello hanno controllato un Panificio, Gelateria, Pasticceria in via Giovanni Battista Sant’Angelo.

All’atto del controllo il locale era aperto al pubblico, con la presenza di numerosi avventori ed erano posti in vendita, prodotti alimentari in evidente cattivo stato di conservazione ed in ambienti in scarse condizioni igienico sanitario, senza tracciabilità e pertanto nocivi per la commestibilità; le derrate alimentari, i rifiuti organici e i rifiuti ingombranti, erano detenuti in assoluta promiscuità e vi erano, altresì, numerosi rifiuti legnosi (persiane dismesse, pedane, resti di cantiere, bobine industriali, resti di mobili), utilizzati per ardere la cottura dei cibi nel forno.

Il gestore è stato segnalato all’autorità giudiziaria per i reati ravvisabili nelle superiori condotte e, su autorizzazione del PM, si è proceduto al sequestro preventivo dei locali di attività e al sequestro probatorio delle attrezzature, e di tutte le derrate alimentari, e sono state elevate sanzioni per complessivi euro 4,000.

Nel corso del controllo uno dei 5 lavoratori dipendenti, presenti nel locale, è emerso essere sottoposto a obbligo di quarantena, perché positivo al COVID-19, pertanto, si è provveduto nei termini di legge mentre per un altro dipendente, sprovvisto dell’attestato di alimentarista, è stata elevata sanzione pari a 1000 euro.

Infine, un furgone, utilizzato dal titolare per il trasporto e consegna alimenti, al controllo, è risultato sprovvisto di copertura assicurativa e della prescritta registrazione sanitaria. Il furgone è stato posto sotto sequestro cautelare amministrativo ai fini della confisca, e il gestore è stato sanzionato con verbali rispettivamente di 866 e 3000 euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin