Movida a Palermo: flop dell'ordinanza di Orlando, a vincere sono soltanto gli abusivi | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

FESTE ED ALCOOL FINO A NOTTE FONDA

Movida a Palermo: flop dell’ordinanza di Orlando, a vincere sono soltanto gli abusivi | VIDEO

di
28 Luglio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Prosegue la linea dura del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, per contrastare le violazioni ai DPCM della movida del capoluogo siciliano.

Una lotta appunto giustificata dalle norme sull’emergenza Covid-19 ma che, nei fatti, finisce per diventare un possibile danno per i locali in favore degli abusivi. Le immagini del video di cui sopra sono state girate nella giornata di sabato, intorno alle 3:00 di notte.

Nel video si evidenzia come, nonostante l’ordinanza del primo cittadino, i festaioli continuavano imperterriti a consumare alcolici e a ballare fino a notte fonda, con buona pace dei residenti e dei proprietari delle attività commerciali costretti a chiudere battenti già da qualche ora.

Come è noto, con l’atto dell’amministrazione di venerdì, sono stati imposti limiti ancora più stringenti ai locali. Chiusura delle consumazioni alle 1:20, limiti nella vendita da asporto di bottiglie in vetro e chiusura delle serrande già a partire dalle 2:00, con relativi controlli stringenti da parte delle forze dell’ordine.  Ma questo non sembra essere un problema per gli abusivi che, con carretti itineranti e violando le normative comunali, continuano ad incassare soldi.

Tutto ciò finisce per essere un danno economico di non poco conto per chi fa del settore HO.RE.CA. la propria fonte di remunerazione. Fonte che è stata già fiaccata dal periodo di lockdown e dai DPCM per limitare l’emergenza coronavirus.

Il confronto, avvenuto nelle scorse settimane, fra le associazioni di categoria e i rappresentanti del comune sembrava aver messo una pietra sopra sulle polemiche sulla movida. Ma, con gli sviluppi recenti, la frattura si è certamente riaperta.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin