Movida a Palermo, i gestori scendono in piazza contro l'ordinanza di Orlando | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LA MANIFESTAZIONE a PIAZZA PRETORIA

Movida a Palermo, i gestori scendono in piazza contro l’ordinanza di Orlando | VIDEO

di
18 Giugno 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Si sono dati appuntamento a piazza Pretoria, intorno alle 15:00,  i gestori di pub e locali di Palermo. L’obiettivo era quello di protestare contro l’ordinanza anti movida del sindaco Leoluca Orlando.

Non solo proprietari e dipendenti di strutture della ristorazione serale, ma anche fornitori, artisti e stakeholder a vario titolo. Un’ordinanza che rischia di mettere in crisi non solo i locali, ma tutto il volano economico che ruota intorno a questo settore.

Il documento, sottoscritto dal Comune, prevede il divieto di vendita di alcol da asporto dopo le ore 20:00 (le 24:00 per i contenitori in plastica). Per i coperti invece la deadline di chiusura è fissata alle ore 01:30.

Da parte dell’amministrazione, l’idea era quella di evitare assembramenti serali, per limitare la diffusione del coronavirus, e di garantire un sonno tranquillo ai residenti.

Tutto ciò però, a detta dei commercianti, non tiene conto dalla crisi causata dall’emergenza covid-19 e dai tre lunghi mesi di chiusura, che mettono a serio rischio diverse attività. Da qua la scelta di scendere ancora una volta in piazza, dopo il sit-in di lunedì a villa Niscemi.

Oggi l’ultimo capitolo della saga, con la sentenza del Tar che dà ragione al primo cittadino, ma al contempo apre la porta a possibili ricorsi. Come quello fatto dalla Luxury Life S.r.l., che ha impugnato la parte dell’ordinanza che riguardava la vendita di alcol dai distributori automatici.

Ecco gli interventi, ai microfoni de IlSicilia.it, dei manifestanti presenti a piazza Pretoria.

GUARDA LE FOTO IN BASSO

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.