Movida azzoppata a Palermo: stop all'alcol da asporto dopo le 20 e chiusura dei pub all'1,30 :ilSicilia.it
Palermo

L'ordinanza del sindaco

Movida azzoppata a Palermo: stop all’alcol da asporto dopo le 20 e chiusura dei pub all’1,30

di
11 Giugno 2020

Ancora misure contro la movida selvaggia a Palermo: il sindaco Leoluca Orlando ha firmato un’ordinanza con la quale si stabiliscono alcune misure di contenimento del caos notturno in alcune zone della città.

In particolare si prevede lo stop alcolici da consumarsi all’esterno dei locali nelle ore successive alle 20. Le bevande alcoliche si potranno consumare solo all’interno dei locali o nelle aree date loro in concessione.

Niente più passeggiate notturne ‘birra in mano’, insomma.

Ma non è questa la sola disposizione prevista dall’ordinanza firmata da Orlando. I locali, infatti, dovranno rivedere i loro orari di apertura che, secondo la disposizione contenuta nel documento del capo dell’amministrazione, non potrà essere prolungato dopo l’1,30 di notte.

Previste multe salate per i trasgressori della disposizione, che entrerà in vigore già da domani: l’inosservanza delle ordinanze emanate dal sindaco, infatti, prevede la sanzione del pagamento di una somma da 500 euro a 5.000 euro.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Politica
di Elio Sanfilippo

Sindaci e Imprese insieme per rilanciare la Sicilia

A chi continua a lamentarsi che la Sicilia non ha più voce in capitolo nelle scelte del governo nazionale, come dimostra la vicenda della nomina dei ministri e dei sottosegretari, ribadiamo che non ha più voce perché non ha più una testa, una guida, una classe dirigente autorevole dotata di una visione e di un progetto politico.
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin