Muore sub nel Palermitano, c'è anche un disperso :ilSicilia.it
Palermo

ALLA RICERCA PARTECIPANO I VIGILI DEL FUOCO

Muore sub nel Palermitano, c’è anche un disperso

di
28 Agosto 2019

Un sub è morto e un altro risulta ancora disperso nel mare di Isola delle Femmine, sul litorale occidentale di Palermo. Il corpo della vittima è stato recuperato dalla Capitaneria di Porto e trasferito nel porticciolo della località balneare.

I due sub si erano immersi insieme nella zona dell’isolotto, a circa un miglio dalla costa, per dedicarsi ad una battuta di pesca. A bordo del gommone che avevano preso in affitto nel porto di Isola delle Femmine erano in tre. In due si erano immersi nello specchio d’acqua. Il primo è riemerso senza vita, l’amico rimasto a bordo del battello lo avrebbe recuperato, e portato in banchina lanciando l’allarme alla Guardia Costiera.

Alle ricerche del disperso stanno partecipando anche i sommozzatori dei vigili del fuoco.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.