Musica: a Palermo torna il Beat-Full Festival | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

DAL 3 AL 7 SETTEMBRE

Musica: a Palermo torna il Beat-Full Festival | FOTO

di
27 Agosto 2019

Dal 3 al 7 settembre torna il Beat-Full Festival – il festival di musica underground –  ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. L’evento musicale, giunto alla settima edizione, sarà articolato su cinque giorni di eventi che vedranno una commistione ‪tra musica, cinema, performance audio visive e mostre, senza trascurare i bambini con delle aree esclusivamente dedicate a loro. Quest’anno infatti il festival va oltre una semplice line up di icone musicali e regala alla città un Village pieno di occasioni culturali.

Un format inedito, come dichiarato dagli stessi organizzatori: “Abbiamo voluto creare due festival paralleli che abbracciassero un pubblico ancora più ampio ed eterogeneo. Abbiamo mantenuto il buono fatto negli anni passati e quindi confermato la rassegna musicale con quelle che sono tra le migliori band in tour, e contemporaneamente abbiamo voluto allargare il campo d’azione per regalare alla città un’altra esperienza di festival ad ingresso totalmente gratuito che dialogasse con gran parte delle realtà presenti dentro i Cantieri della Zisa“.

Alcuni rappresentanti della scena musicale italiana e internazionale si alterneranno sul palco denominato Dolly Noire Stage con gli artisti locali, quelli che si stanno conquistando un posto di rilievo nel panorama Indie, del Rock, dell’Elettronica e dell’Hip Hop italiano.

All’evento saranno presenti: ‪Tre Allegri Ragazzi Morti‬, ‪Fast Animals And Slow Kids‬, Speranza, ‪Crookers‬, Dimartino, ‪Murubutu‬, Alessio Bondì, Manudigital, Cacao Mental, Symbiz, JuJu e Party.

La novità di quest’anno è rappresentata dunque dal Village, un area all’aperto e dall’accesso gratuito dove si concentreranno i concerti e i dj set sul palco del “Good Fellas Stage“. Tra i tanti che calcheranno questo palco ci sono: Edda, Forelock, Veivecura, Go-Dratta, Rockstone, Era Serenase, Paola Russo, Aurora D’Amico, Jerusa Barros, Avenir, 1999 e molti altri.

Per questa edizione gli organizzatori puntano a consolidare il rapporto sinergico con le varie realtà che popolano gli spazi dei Cantieri: Spazio Franco, Cre.Zi Plus e Cantiere Cucina, Haus der Kunst, Nuove Officine Zisa, Legambiente e Schenè, che non sono dei semplici collaboratori ma sposano con entusiasmo la visione del festival ed ospiteranno gran parte delle attività culturali previste nel palinsesto.

Quest’anno si è voluta dedicare inoltre particolare attenzione alle famiglie, con un’area dedicata completamente a loro, un apposito luogo con giochi, laboratori musicali e spettacoli, il tutto fruibile già dalle 17:00 e sino alle 23:30 per consentire ai più piccoli un primo approccio alla musica e ai più grandi la possibilità di viversi un evento culturale di ampio raggio studiato sulle esigenze dei genitori.

Un’importante e prestigiosa collaborazione con l’Accademia di Belle Arti ha portato all’allestimento di una mostra audio visiva negli ambienti del Haus der Kunst, il progetto “Still” è a cura del Verein Düsseldorf Palermo e vedrà le opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Palermo coordinati dai docenti del dipartimento di progettazione e arti applicate. La mostra sarà visionabili a partire da martedì 3 dalle 18:00 alle 22:00.

Da Cre.Zi Plus nei pomeriggi dal 3 al 7 settembre sarà proposta una rassegna cinematografica curata dal Seeyousound – international Music Film Festival. Quattro giorni dove verranno proposti, film, documentari e cortometraggi in lingua originale che ruotano tutti attorno alla musica.

Negli ambienti di Spazio Franco verrà ospitata la rassegna Beat Full Off, performance audio video che partiranno al termine delle esibizioni dei due palchi e che chiuderanno le programmazioni giornaliere. L’organizzazione del festival è affidato alla ATS Beat Full.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.