Musica, “Palermo Jazz Orchestra” in concerto allo Spasimo di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

nell'ambito della rassegna “Brass Talents”

Musica, “Palermo Jazz Orchestra” in concerto allo Spasimo di Palermo

di
12 Marzo 2019

Tanti i musicisti enfants prodiges della “Palermo Jazz Orchestra” del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo del Dipartimento Jazz, coordinato dal Maestro Giuseppe Urso, che saliranno sul palco del Blue Brass, grazie alla collaborazione  tra lo stesso Conservatorio e la Fondazione the Brass Group.

Il concerto, che rientra nella rassegna “Brass Talents”, è in programma mercoledì 13 marzo alle 21 al Ridotto dello Spasimo. La PJO del Conservatorio Alessandro Scarlatti, organico residente del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, in appena due anni ha già realizzato diverse produzioni anche con solisti del calibro di Gianluigi Trovesi e Joy Garrison.

Il sipario si aprirà dunque con la performance “The fabulous swing era” con la direzione del Maestro Giuseppe Urso ed eseguita da:  Roberta Sava, Noemi Palumbo, Walter Geremia Nicosia voci, special guest Flora Faja, Gianluca Cinquegrani, Salvo Cheerio, Francesco Imperiale, Filippo Schifano alle trombe, Floriana Span, Andrea Albanese, Davide Scaglione ai tromboni, Alex Faraci, Fabiano Petrullo, Letizia Guastella, Marco Fiscella, Marco Antista, Pietro La Rosa ai sassofoni, Amedeo Mignano e Sasha Jarki al piano, Marco Zammuto e Luca Nicotra al contrabasso, Alessandra Arno alla chitarra elettrica e Luca Trentacoste alla batteria.

foto-orchestra-jazz-conservatorio-5L’Orchestra possiede una formazione e repertorio variabili a seconda delle singole progettualità. L’organico standard è quello dalla big band con 4 trombe, 4 tromboni, 5 sax, pianoforte, contrabbasso/basso elettrico, chitarra, batteria. L’Orchestra ospita al proprio interno i più brillanti studenti dell’istituto affiancati da alcuni docenti del corso di Jazz i quali ricoprono a rotazione il ruolo di direttori e solisti. Essa svolge anche un’attività regolare durante l’anno accademico (a partire dal 2018 sono previste 3 nuove produzioni per ogni anno) frequentando una grande varietà di repertori che vanno dalla Swing Era alle pagine del jazz contemporaneo, inclusi lavori composti espressamente per arricchirne il repertorio nella direzione dei nuovi linguaggi musicali.

Una condivisione quella voluta fortemente tra il Brass ed il Conservatorio di Palermo per confermare dei particolari momenti musicali dedicati alle giovani leve del jazz made in Sicilia. A testimonianza di tutto ciò, vi è la presenza sul palcoscenico di grandi Maestri docenti del Conservatorio, orgogliosi di accompagnare i loro allievi per condurli in strade uniche piene di specifico sound rivolgendosi alla specializzazione ed al perfezionismo formativo. Inoltre,  la novità assoluta di quest’anno è l’apertura del Blue Brass alle 22,15 a jam sessions, ad ingresso  gratuito, realizzate da giovani artisti alla fine di ogni concerto fino alle 23,30.  Il tutto coordinato dagli allievi del Conservatorio  Roberta Sava e Walter Nicosia per dare uno spazio open ai giovani musicisti.

Il costo intero del biglietto è di 5€ inclusi i  diritti di prevendita e,  per gli studenti under 25, ridotto a 2€ inclusi i diritti di prevendita. Sarà possibile acquistare i ticket presso i due punti di prevendita del Brass: uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119) dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30; oppure a Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle 15,30 fino alle 19,30. Infoline Fondazione The Brass Group: 091. 778 2860 – 331.2212796, info@thebrassgroup.it, www.thebrassgroup.it.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.