Musica: Tour di Giovanni Allevi in Sicilia, tre tappe in programma :ilSicilia.it
Catania

Dal 19 al 21 dicembre

Musica: Tour di Giovanni Allevi in Sicilia, tre tappe in programma

di
25 Novembre 2019

Torna ad incantare dal vivo Giovanni Allevi che con “Hope Christmas Tour 2019” – un nuovo progetto musicale legato alla magia del Natale – sarà l’indiscusso protagonista dei concerti in Sicilia nel mese di dicembre.

Il compositore ha deciso di mettere il Natale in musica e regalare le sue melodie ai fan di Catania, Marsala e Palermo. Il suo inconfondibile pianoforte sarà circondato da una grandiosa formazione composta dal Coro dell’Opera di Parma, dall’Orchestra Sinfonica Italiana e dal Coro dei Pueri Cantores della Cappella Musicale del Duomo di Milano.

Musica e voci quindi per un viaggio sonoro intenso, a partire dai grandi capolavori della storia per coro e orchestra fino agli emozionanti inediti di Allevi, per trascorrere ‘in musica’ la gioia e l’incanto delle feste natalizie.

Il pianista di fama internazionale sarà al teatro Metropolitan di Catania giovedì 19 dicembre, al teatro Impero di Marsala venerdì 20 dicembre e al teatro Golden di Palermo sabato 21 dicembre.

Tutti i concerti inizieranno alle ore 21. Hope Christmas  Tour 2019 è il tour natalizio che prevede l’esecuzione di alcune tra le più famose melodie del Natale, in una originale rilettura per pianoforte, coro e orchestra sinfonica, realizzata dallo stesso Giovanni Allevi per l’occasione.

Una continua festa che divertirà e scalderà il cuore del pubblico siciliano, grazie anche all’interpretazione, unica, personale e romantica che il maestro Allevi è in grado di assegnare ad ogni canzone che eseguirà.

Il pianista con i suoi inconfondibili capelli ricci, considerato da sempre l’enfant terrible della musica classica contemporanea, torna sulle scene per regalare calore e sogni natalizi ai suoi fan.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin