22 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.19

La dichiarazione del governatore

Musumeci rilancia il Ponte: “Infrastruttura essenziale”

16 Gennaio 2019

L’auspicio è che il Ponte sullo Stretto diventi una realtà. Non è un capriccio ma una esigenza infrastrutturale essenziale per completare la rete che dal cuore dell’Europa deve arrivare fino a Palermo“. Nello Musumeci, durante la presentazione a Palazzo dei Normanni dell’accordo tra Caronte & Tourist e il fondo internazionale Basalt, rilancia la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina.

Il governatore afferma a più riprese la necessità della realizzazione dell’opera: “Sul Ponte sullo Stretto di Messina la mia opinione è la stessa di sempre – ha detto Musumeci – da quando facevo l’eurodeputato“.

Poi una frecciata all’esecutivo gialloverde: “Speriamo che il governo nazionale possa quanto meno assumere una decisione definitiva, chiara e netta invece di balbettare su questo tema – ha affermato Musumeci – e al tempo stesso stiamo lavorando per rendere più competitiva la rete infrastrutturale dell’isola. Noi per la viabilità secondaria, ma lo Stato deve pensare alle grandi infrastrutture e soprattutto ai porti che devono diventare competitivi – ha concluso – in un Mediterraneo che torna a esser luogo di transito dei traffici marittimi“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.