Musumeci: "Siamo pronti al peggio. Io aggredito da sciacalli, ma avevo ragione" | VIDEO :ilSicilia.it

IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Musumeci: “Siamo pronti al peggio. Io aggredito da sciacalli, ma avevo ragione” | VIDEO

di
8 Marzo 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Quando due settimane fa avevo lanciato l’allarme, sono stato aggredito dai soliti sciacalli però adesso tutti mi danno ragione. Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in un video-messaggio su Facebook si toglie qualche sassolino dalle scarpe e annuncia i nuovi provvedimenti per l’emergenza coronavirus.

“Da ieri pomeriggio sono in auto isolamento per senso di responsabilità nei confronti dei miei collaboratori, degli assessori, dei dirigenti, dei cittadini con i quali sono quotidianamente a contatto. Giorni fa ero seduto accanto a Nicola Zingaretti poi risultato positivo al Coronavirus e ho deciso, così come prevede il protocollo, di informare la medicina di base e mettermi in auto isolamento. Ieri il primo tampone era negativo e martedì ne farò un altro. Continuo a lavorare con gli strumenti telematici perché non possiamo fermarci in questa fase difficile. Ho firmato l’ordinanza con la quale pongo ulteriori ristrettezze a chi da ieri ha deciso di far rientro in Sicilia dalle zone rosse. Dico a tutti i siciliani di non farsi prendere dalla paura e ringrazio tutti quelli che stanno lavorando in questo momento di emergenza. Vi voglio bene tutti”, ha concluso.

Poi, intervenuto a Tg Speciale La7 , ha aggiunto: In Sicilia fino a ora l’apparato della sanità ha funzionato, siamo pronti al peggio, stiamo approntando altri posti letto in rianimazione e terapia intensiva”.

A proposito dei nuovi provvedimenti sul coronavirus e degli spostamenti verso il sud, spiega: “Ho chiesto una particolare vigilanza alle forze di polizia su aeroporti, porti e Stretto di Messina. Ho l’impressione e lo dico con grande rispetto delle istituzioni che Roma non abbia in pieno la percezione di un fenomeno come quello che potrebbe determinarsi nelle prossime ore. Spetta ai governatori del Sud emanare i provvedimenti. Abbiamo necessità di essere prudenti non spaventati e io sto notificando una ordinanza. Senza le forze dell’ordine e il potere sanzionatorio si corre il rischio che molti non prendano in considerazione l’ordinanza”.

Il coronavirus “è un nemico che non conosciamo a fondo, ognuno deve fare la propria parte è un momento difficile”, ha concluso il governatore.

 

 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, Musumeci: “Quarantena per chi arriva dalle zone rosse”

Coronavirus, Musumeci in isolamento volontario dopo contatti con Zingaretti

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.