19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.56

La Sicilia e il pensiero cosmopolita

Nasce “En Kai Pan”, rubrica curata da Aurelio Pes sui temi della cultura | Video

5 Giugno 2018

Guarda il video della prima puntata in alto

Nasce oggi una nuova rubrica de ilSicilia.it curata dallo scrittore e drammaturgo Aurelio Pes. Si chiama “En Kai Pan” e riguarda i temi della cultura. Cultura universale, in quanto En kai Pan è la formula con la quale in greco si identifica l’identità dell’Uno col Tutto.

***********

Questo antico motto torna nel pieno della cultura europea quando nel 1795 si incontrano il poeta Hölderlin ed Hegel e decidono di rinnovare la cultura europea, attraverso l’idea secondo cui senza En, lo Spirito, e senza Pan (cioè il molteplice della Natura) perfettamente integrati e fusi insieme, non esiste cultura.

La Sicilia è uno dei luoghi più cosmopoliti del mondo e da qui vogliamo ripartire, dalla cultura greca, che è cultura universale, e dal cosmopolitismo di questa terra. La nostra rubrica non è legata alla territorialità, ma all’universalità della cultura.

Seguiteci ogni settimana con En Kai Pan.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.