16 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.48

"Adesso ci attendono nuove sfide"

Nasce la sedicesima Autorità Portuale, CapitaleMessina: “Grande soddisfazione per un risultato tenacemente perseguito”

14 Dicembre 2018

Con l’ultimo atto della conversione del DL fiscale in legge, avvenuto ieri alla Camera, finalmente nasce l’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto che include i porti di Messina, Tremestieri, Milazzo, Reggio Calabria e Villa S. Giovanni” scrive Gianfranco Salmeri di CapitaleMessina.

Un grande risultato – aggiunge – che fino ad un anno fa sembrava impossibile da raggiungere, che si deve all’impegno, bisogna riconoscerlo, del gruppo messinese dei parlamentari Cinque Stelle; ma anche alla caparbia opposizione che la società civile messinese ha opposto in questi anni alla scellerata ipotesi dell’accorpamento con Gioia Tauro. Per CapitaleMessina questo è un momento di grande soddisfazione, in quanto la lotta per la sopravvivenza della nostra Autorità portuale è stata l’iniziativa che ha maggiormente caratterizzato la nostra attività politica: oltre quaranta articoli sulla stampa, lettere a ministri e presidenti di Regione, incontri con associazioni e sindacati, iniziative pubbliche. Tre anni di costante attività a favore del sistema portuale messinese col favore e l’appoggio fondamentale della stampa messinese“.

Oggi brindiamo a questo risultato, ma da domani bisogna continuare a lavorare per lo sviluppo dei nostri porti, essenziale per la rinascita economica del nostro territorio. C’è in sospeso il tema della Zona Economica Speciale. Sulla scorta della nascita della XVI Autorità portuale, sarebbe auspicabile una iniziativa dei parlamentari messinesi, per la modifica della legge di istituzione delle ZES, affinché si possa costituire in deroga la terza Zona Economica in Sicilia. Ed in prospettiva, ma bisogna prepararsi già da 2019, c’è la nuova classificazione dei porti europei del 2023. È un appuntamento che non possiamo mancare: il sistema dei nostri porti ha i numeri e le caratteristiche per essere promosso da porto “comprehensive” a porto “core”, con tutte le implicazioni positive che questo comporta, in termini di investimenti comunitari”.

L’Unione Europea, infatti, attribuisce a questa qualifica una priorità assoluta in materia di finanziamenti nell’ambito del programma della rete TEN-T. Tutta la città, classe politica e società civile si dovrà, quindi, impegnare senza tentennamenti su queste nuove sfide per lo sviluppo“, conclude il documento.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.