Nasce l'associazione elettori per la partecipazione democratica :ilSicilia.it

il fatto

Nasce l’associazione elettori per la partecipazione democratica

di
21 Luglio 2021

Mentre, soprattutto in Sicilia, si accentua il distacco tra le istituzioni e i cittadini, i partiti stentano a interpretare le loro ansie e preoccupazioni per la situazione drammatica che stiamo attraversando, alla luce anche di una pandemia che continua a imperversare, si registrano, tuttavia, delle novità positive.

Vi sono, infatti, sintomi di risveglio nella società siciliana e palermitana. Gruppi di cittadini, Associazioni, organizzazioni di rappresentanza sociale e molte persone che si erano allontanate dall’impegno attivo e non si rassegnano ad assistere passivamente al declino della propria città e della propria terra si sono messe in movimento.

Spicca, in questo nuovo fermento la presenza di tante donne e uomini che scoprono per la prima volta il gusto dell’impegno politico (o la necessità) sottraendo tempo alla propria famiglia e alla loro professione.

Sono molte le iniziative che già si sono svolte a conferma di questo risveglio civile e quelle che sono in cantiere, a cominciare dalla manifestazione degli Stati generali sollecitata dal giornale La Repubblica e di altre che seguiranno.

Ieri è stata tenuta a battesimo l’Associazione ELETTORI PER LA PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA con il simbolo dell’Aquilone e con l’intento appunto di stimolare la partecipazione dei cittadini e che si possano ritrovare in un progetto di cambiamento sostenuto dai valori della solidarietà, della giustizia sociale e da contenuti e proposte che suscitino “scandalo” e sconfiggano il “torpore politico” che ha contagiato Palermo e la Sicilia.

Innovazione e discontinuità sono, infatti, gli elementi su cui si muoverà il contributo dell’associazione per un programma che riaccenda speranza di futuro per i giovani, il mondo del lavoro e dell’impresa in vista delle prossime elezioni comunali e regionali, perché, come è stato sottolineato dai promotori dell’Associazione, << l’idea che si possa governare Palermo e la Sicilia in continuità con queste esperienze non porta da nessuna parte>>.

All’associazione già aderiscono persone che provengono da diverse esperienze politiche che si confrontano per dare vita a questo progetto a cui si solleciterà l’adesione di altre persone che vogliono cimentarsi con questo obbiettivo ambizioso: restituire dignità alla politica, ripristinare gli spazi di democrazia e partecipazione dei cittadini, offrire all’area di centro sinistra a cui si fa riferimento idee proposte che rendano possibile e credibile il cambiamento. Per i promotori dell’associazione, infatti, nell’area democratica e di sinistra vi sono “sempre più soggetti politici eccessivamente autoreferenziali che allontanano i cittadini dalla partecipazione politica”.

L’associazione ha già eletto un coordinamento di cui fanno parte persone che nel corso degli anni hanno svolto ruoli politici e sindacali e di impegno nella società civile:

Massimo Accolla, dirigente amministrativo della sanità in pensione, già dirigente regionale della Lega delle Cooperative e già consigliere comunale del PCI a Palermo; Rosalia Ceraulo, medico già Direttore di Neuropsichiatria Infantile ASP Palermo; Alessandra Citarda, Insegnante; Antonino Frisina, già dirigente sindacale F.P.- CGIL ex dipendente amministrativo azienda sanitaria; Franco Garufi, vicepresidente del Centro studi e iniziative culturali Pio La Torre e responsabile cultura di Auser Sicilia, già Segretario Regionale CGIL; Gaspare Nuccio, ha ricoperto numerosi incarichi politici è stato deputato nazionale de La Rete e ha svolto numerosi incarichi come esperto di comunicazione; Giuseppe Perez, Odontoiatra; Maria Rosa Ragonese, dipendente amministrativa Azienda Ospedaliera; Elio Sanfilippo, già segretario provinciale PCI Palermo, capogruppo al Comune di Palermo e a lungo Presidente regionale della Lega delle cooperative; Roberto Tagliavia, già dirigente del PCI, Consigliere Provinciale a Palermo e assistente parlamentare all’ARS; Daniela Tolomeo, disoccupata.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.