Natale al Cinema, i film da non perdere: ecco la programmazione :ilSicilia.it

le pellicole

Natale al Cinema, i film da non perdere: ecco la programmazione

di
25 Dicembre 2021

Continuano anche durante il periodo natalizio le uscite delle pellicole cinematografiche. Variano di genere in genere, cercando di stupire sempre il pubblico con emozioni, storie travolgenti e commedie divertenti.

Anche quest’anno c’è l’imbarazzo della scelta, dalle commedie italiane ai film per bambini fino ad arrivare ai fantasy. Vediamoli nel dettaglio:

FILM PER BAMBINI

  • Non può mancare anche in questo Natale la magia dei film Disney che da decenni animano le nostre feste. E con “Encanto“, nelle sale dal 24 novembre, che i più piccoli entreranno nella magica famiglia dei Madrigal. L’influenza magica del posto ha donato a ogni bambino della famiglia un potere speciale, dalla super-forza al potere di guarire gli altri. Solo Mirabel non ha alcun potere, ma quando la piccola scopre che la magia che circonda Encanto è a rischio, capisce che è lei, l’unica ordinaria della famiglia, a dover intervenire.
  • Altro film per la gioia di grandi e piccini è  “Clifford: Il Grande Cane Rosso”, al cinema dal 2 dicembre. Qui la protagonista è Emily, una bimba che riceve in regalo un cucciolo di cane rosso. Cucciolo che ben presto diventerà un enorme cane da caccia che metterà a soqquadro tutto l’appartamento. I due si divertiranno ad affrontare insieme una mega avventura per le strade di New York.
  • Per gli amanti dei musical, dal 23 dicembre uscirà nelle sale cinematografiche “Sing 2”, il sequel della famosissima commedia d’animazione targata Illumination Entertainment. Dopo aver salvato il Moon Theatre, il koala Buster Moon, la scrofa Rosita, il porcospino Ash e l’elefante Meena, lo abbandonano perchè ambiscono ad esibirsi sul prestigioso palco del Crystal Tower Theater, a Redshore City.

COMMEDIE ITALIANE

  • Grande ritorno nella sale quello di Christian De Sica ed Alessandro Siani nella commedia “Chi ha incastrato Babbo Natale?“, nelle sale dal 16 dicembre. La commedia è ambientata nel periodo natalizio e vede De Sica nei panni di Babbo Natale che dà del filo da torcere alla Wonderfast, azienda che si occupa di consegne online, nota in tutto il mondo. Durante le feste, si sa, è Babbo Natale a dominare il mercato e la Wonderfast non ci sta e per questo corrompe il capo degli elfi di Babbo Natale per far entrare nella fabbrica Genny Catalano (Alessandro Siani), un truffatore noto come “re dei pacchi”.
  • Sempre il 16 dicembre, è uscito nelle sale “Diabolik”, film diretto dai Manetti Bros che racconta la storia oscura e romantica dell’incontro tra Diabolik ed Eva Kant, ambientata nello stato immaginario di Clerville alla fine degli anni ‘60. Il cast del film è composto da Luca Marinelli, Miriam Leone, Valerio Mastandrea, Alessandro Roia, Serena Rossi, Claudia Gerini e Roberto Citran.
  • Il 23 dicembre, invece, è uscito il nuovo film di Paolo Genovese, “Supereroi”, con protagonisti Alessandro Borghi e Jasmine Trinca. La pellicola racconta la storia di due giovani innamorati, una fumettista dal carattere impulsivo, nemica delle convenzioni e un professore di fisica convinto che ogni fenomeno abbia la sua spiegazione. Commedia che ha il compito di esaltare le coppie che riescono a durare nel tempo e che vanno contro corrente pur di salvare il loro amore. La colonna sonora, dal titolo omonimo, è curata da Ultimo.
  • Altra commedia italiana da non perdere è “7 donne e un mistero”, remake del cult francese diretto da François Ozon, in uscita il 25 dicembre. Il film è ambientato nell’Italia degli anni ’30 e racconta le concitate ore successive all’omicidio di un uomo, un imprenditore con moglie e figlie, ucciso misteriosamente nella sua casa. Nella villa dell’uomo, in occasione della vigilia di Natale, si sono riunite tutte le donne che, in un modo o nell’altro, sono appartenute alla sua vita. Chi sarà l’assassina? Protagoniste della pellicola sono: Ornella Vanoni, Luisa Ranieri, Micaela Ramazzotti, Sabrina Impacciatore, Margherita Buy, Benedetta Porcaroli e Diana Del Bufalo.
  • Infine il 30 dicembre uscirà al cinema “La Befana vien di notte 2”, prequel dell’omonimo film del 2018 con Paola Cortellesi che racconta le origini della Befana. Ad aiutare Paola arriverà Dolores (interpretata da Monica Bellucci), una dolce e potente strega buona che dedica la sua vita ai bambini, la quale salverà la piccola da una brutta fine già segnata.

ALTRI FILM IN USCITA

  • Spider-man: no way home”. Il nuovo capitolo della saga dell’Uomo-Ragno, nelle sale già dal 15 dicembre. Per la prima volta Spider-Man (interpretato da Tom Holland) viene smascherato e non può più separare la sua vita privata da quella di Supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa e lo porterà a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man.
  • Il 16 dicembre è arrivato nelle sale il tanto atteso “House of Gucci”, film diretto da Ridley Scott, ispirato alla storia vera della famiglia che nel 1921 ha fondato Gucci, la casa di alta moda italiana diventata famosa in tutto il mondo. Il racconto passa attraverso tre decenni e generazioni di Gucci. Il film vede protagonisti Lady Gaga, Adam Driver, Jaret Leto e Al Pacino.
  • Infine, il 23 dicembre è uscito il nuovo adattamento del musical teatrale “West Side Story” dopo il film del 1961 con Natalie Wood. Ambientata negli anni ’50 nell’Upper West Side si vedono protagoniste due bande rivali di teenager, di provenienze etniche diverse: gli Sharks e i Jet, che lottano quotidianamente per accaparrarsi il quartiere. Le cose si complicano quando Tony (Ansel Elgort), appartenente ai Jet, si innamora di Maria, la sorella del leader degli Sharks, interpretata dall’esordiente Rachel Zegler.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.