Natura e sostenibilità: a Villa Riso tutto pronto per il progetto "Zeste Hub" :ilSicilia.it
Palermo

inaugurazione venerdì 21 giugno

Natura e sostenibilità: a Villa Riso tutto pronto per il progetto “Zeste Hub”

di
19 Giugno 2019

Prende spunto dal simbolo della Coca d’Oro, gli agrumi, il progetto “Zeste Hub” che verrà inaugurato, venerdì 21 giugno alle ore 18, nel parco di Villa Riso a Palermo, alle propaggini settentrionali della Piana dei Colli.

Zeste Hub è frutto delle collaborazioni tra la Cooperativa Terre Normanne, la società Orsa Consulting, l’impresa culturale e creativa Kòrai – Territorio, Sviluppo e Cultura, la Federazione delle Strade Vino e Sapori di Sicilia, la Digital Magics-Factory Accademia, Assoreti PMI, e i Parchi Letterari di Sicilia: realtà impegnate nell’educazione allo sviluppo sostenibile, nella valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze, nella produzione culturale e nell’open innovation.

Natura e salubrità: sono questi i motori alla base del progetto che, si legge in una nota, “sarà un luogo di valorizzazione del territorio, di promozione di buoni stili di vita e di sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale, economica e sociale. Un luogo di benessere e di condivisione di esperienze. Uno spazio dove recuperare la dimensione della socialità. Una vetrina sulle risorse del territorio su scala regionale. Un riflettore puntato sulle buone pratiche implementate a livello nazionale ed internazionale“.

Nel parco si troveranno Spazi conferenze, Spazi per la formazione e l’informazione, un CulTourism point con servizi culturali e turistici alla scoperta del territorio siciliano e delle sue tipicità. L’area innovazione, invece, avrà i suoi fiori all’occhiello nel Living Lab, laboratorio di progetti su sostenibilità, territorio, innovazione e leisure, nell’ area Coworking e nello Spazio Start up e reti di impresa.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.