Nazionale della Sicilia: Marchese è il ct che guiderà la squadra agli Europei di Nizza :ilSicilia.it

Conifa

Nazionale della Sicilia: Marchese è il ct che guiderà la squadra agli Europei di Nizza

di
21 Aprile 2022

La Nazionale Siciliana di calcio, Sicilia FA, ha firmato l’accordo per il Commissario Tecnico che condurrà la squadra al campionato europeo CONIFA. Sarà Giovanni Marchese, che da calciatore ha vestito la maglia del Catania per ben nove stagioni con cui ha collezionato 176 presenze nei vari campionati professionistici, siglando anche 7 reti con i colori rossazzurri. Torino, Treviso, Chievo, Bari, Salernitana e Genoa sono gli altri club in cui ha militato in carriera. Con 138 partite giocate in Serie A Marchese è stato uno dei calciatori siciliani più presenti nel massimo campionato negli ultimi vent’anni.

La Sicilia prenderà parte al Campionato Europeo per Nazionali Maggiori della Confederation of Independent Football Association (CONIFA) che si svolgerà a Nizza dal 3 al 12 giugno. Ripescata in sostituzione dell’Abcasia, la Sicilia è stata inclusa nel gruppo B, insieme agli scandinavi della Lapponia e alla Terra dei Siculi (gruppo etnico di lingua ungherese stanziato in Romania).

Giovanni Marchese, nato a Caltanissetta il 17 ottobre 1984, avrà, dunque, il compito di guidare la Selezione Siciliana in questa avventura. In possesso del diploma di allenatore professionista Uefa A, Marchese nella stagione 2020-2021 ha ricoperto con ottimi risultati il ruolo di responsabile tecnico della Primavera del Catania; attualmente è direttore tecnico del Cus Catania Calcio Academy.

«È un orgoglio – spiega Marchese – poter rappresentare la Sicilia ai prossimi Europei Conifa. Siamo già al lavoro da parecchie settimane, con l’area tecnica, per l’individuazione dei calciatori che indosseranno la maglia rossogialla. Ho trovato un gruppo di lavoro entusiasta e motivato e sono proprio queste le caratteristiche che ricerchiamo negli atleti che stiamo contattando. Vogliamo portare a Nizza il giusto mix di calciatori di categorie pro e dei vertici dei campionati regionali. Proveremo a portare a Nizza ragazzi che militano nei piani alti del calcio italiano, ma stiamo guardando a tutto il panorama. Mi preme ringraziare il direttore generale di Sicilia FA, Alberto L’Episcopo, che ha creduto nelle mie qualità e mi ha contattato con grande tempismo. Farà di tutto per ripagare la fiducia che è stata riposta in me».

Nei prossimi giorni saranno rese note data e luogo della conferenza stampa di presentazione del C.T., del suo staff e dell’area medica. Durante la conferenza sarà reso noto anche l’elenco dei pre-convocati per l’appuntamento di Nizza.

«A partire dal prossimo fine settimana – ha sottolineato Pietro Cannistrà, responsabile dell’area tecnica – invieremo le richieste di pre convocazione alle società. Il raggio d’azione sarà molto ampio, sui nomi poi il Selezionatore farà la lista dei 21 che difenderanno i colori della Sicilia a Nizza. Sarà una vetrina internazionale molto importante sia per i calciatori che vi prenderanno parte e sia per le società interpellate».

E conclude: «Siamo felici e soddisfatti di aver portato a bordo della nostra compagine un allenatore come Giovanni Marchese. Ragazzo umile e preparato che condivide con noi la stessa passione di un calcio romantico e pieno di valori che oggi si sta smarrendo».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.