Nel "Dl Crescita" la norma che vieta di usare la parola mafia come marchio | ilSicilia.it :ilSicilia.it

La previsione inserita nell'atto avente forza di legge

Nel “Dl Crescita” la norma che vieta di usare la parola mafia come marchio

di
27 Marzo 2019

Utilizzare la parola ‘mafia‘ come marchio e nelle insegne di bar, ristoranti e pizzerie potrebbe essere vietato per legge. Lo prevede una delle norme inserite nel cosiddetto decreto di legge ‘Crescita’.

Potrebbe, dunque, diventare vietato utilizzare il ‘brand’ mafia, qualora la norma contenuta nell’atto avente forza di legge dovesse avere l’ok. Nella bozza del decreto Crescita, infatti, è stata inserita una norma che vieta la registrazione come marchio d’impresa ‘parole, figure o segni lesivi dell’immagine o della reputazione dell’Italia’, come appunto il riferimento alla mafia.

La stessa disposizione mira a tutelare maggiormente i segni riconducibili alle forze dell’ordine e alle forze armate e i nomi di Stati, Regioni e Comuni, vietando, anche in questo caso, il riferimento per la registrazione a marchi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv