"Nessuno deve rimanere indietro": l'appello dei lavoratori dello Spettacolo alle istituzioni :ilSicilia.it
Palermo

la nota ufficiale FIALS-CISAL

“Nessuno deve rimanere indietro”: l’appello dei lavoratori dello Spettacolo alle istituzioni

di
18 Aprile 2020

Nessuno deve rimanere indietro“: questo l’urlo dei lavoratori del settore Spettacolo che, dopo la chiusura totale delle attività, in rispetto ai decreti governativi emessi al fine di contenere la diffusione del Covid-19, chiedono, di proporre a chi di dovere, nuove modalità di lavoro.

La nota ufficiale del sindacato

“La Federazione Italiana Autonoma Lavoratori dello Spettacolo FIALS-CISAL, sindacato maggiormente rappresentativo nelle categorie artistiche delle Fondazioni Lirico Sinfoniche, Teatri di Tradizione e ICO, ha dovuto constatare con rammarico il rifiuto di alcuni sovrintendenti circa la possibilità che i lavoratori del settore potessero da subito dare il proprio doveroso contributo al territorio per alleviare il pesante momento che i cittadini stanno vivendo a causa degli effetti della diffusione del Covid-19.

Appare incredibile infatti come ad oggi un comparto così centrale nel mondo della Cultura non riesca ad immaginare, organizzare ed offrire in sicurezza un prodotto artistico ad una nazione già fortemente privata di alcune garanzie costituzionali sino a ieri considerate irrinunciabili.

Si preferisce invece, con il beneplacito del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, scaricare il costo del personale dipendente sugli ammortizzatori sociali pur continuando ad incassare i finanziamenti da parte dello Stato e dagli Enti locali, facendolo pagare così alla collettività per ben due volte e sottraendo preziose risorse a coloro i quali ne hanno reale necessità.

Inoltre, visti i tempi previsti di riapertura delle sale teatrali, bisogna registrare che il personale a tempo determinato storicamente presente nelle Fondazioni, rischia di rimanere tagliato fuori da qualunque tutela contrattuale e salariale, ponendo per lungo tempo queste lavoratrici e questi lavoratori ai margini non solo del mondo del lavoro ma anche della società.

La FIALS-CISAL, pertanto, si appella al buon senso delle Istituzioni, il particolare al Sindaco Presidente Leoluca Orlando, al Presidente della Regione Nello Musumeci e al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, nonché ai membri del Consiglio d’Indirizzo ed al sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo Francesco Giambrone, affinché si possa tornare a garantire un servizio adeguato ai cittadini trovando tutte le tutele per le professionalità del comparto che rischiano concretamente di disperdersi”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro