Nominato il Consiglio della nuova Camera di Commercio. Ecco i nomi | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Enna

Alla prima seduta dovrà eleggere il presidente

Nominato il Consiglio della nuova Camera di Commercio. Ecco i nomi

di
21 Dicembre 2016
Camera di Commercio di Palermo
Camera di Commercio di Palermo

Si appresta a nascere la Camera di Commercio che accorperà quelle di Palermo ed Enna. Dopo una lunga e travagliata trattativa tra le associazioni di categoria e i sindacati che rappresentano il tessuto produttivo del territorio sono stati finalmente individuati i 33 componenti, espressione delle diverse forze in campo, che andranno a far parte del Consiglio camerale.

La nomina è arrivata con un decreto del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. È questo il passaggio che prelude all’elezione del presidente e degli organismi dirigenti, nell’attesa che l’Assessorato alle Attività produttive fissi, a  breve, il giorno dell’insediamento. Ecco i nomi e la composizione del nuovo Consiglio.
Per l’agricoltura due seggi vanno a Ettore Pottino e Giovanni Trovati di Cia Enna, Coldiretti e Confagricoltura Palermo. Un terzo seggio, sempre in quest’ambito ma riservato alle Pmi, viene assegnato ad Alessandro Chiarelli di Cia e Coldiretti.
Sono tre anche i seggi assegnati all’artigianato, con Maurizio Pucceri e Sebastiano Canzoneri di Cna e Casartigiani e Nunzio Reina di Confartigianato.

I rappresentanti del settore industria sono Alessandro Albanese e Filippo D’Angelo di Confindustria, con Margherita Tomasello di Confcommercio per le Pmi. Al commercio vanno ben 8 seggi con Confcommercio che viene rappresentata da Patrizia Di Dio, Daniela Cocco, Giovanni Mangano, Gioacchino Vitale e Vito Rinaudo, Andrea Peria per le Pmi, Mario Attinasi di Confesercenti e Salvatore Randazzo della Fit.

Un seggio lo prende il settore della cooperazione con Filippo Parrino di Legacoop, mentre due vanno al turismo con Nicola Farruggio e Fabio Gioia di Confcommercio. Un consigliere per il credito e le assicurazioni che risponde al nome di Aldo Prost di Abi e Ania. Un seggio ache a Federpesca con Filippo Salvatore Sarcì. I sindacati sono rappresentati da Daniela De Luca della Cisl, i consumatori da Luigi Ciotta di Adoc, Adiconsum, Federconsumatori e i liberi professionisti da Michele Battaglia. Per i servizi alle persone Cesare Arangio e Caterina Cannariato di Confindustria, Confcooperativa e Legacooperativa.

Quattro consiglieri rappresentano il mondo dei servizi alle imprese, i nomi sono Fabrizio Bignardelli e Angelo Pisciotta per Confindustria, Legacoop e Confcooperativa, Rosa Montalto e Alessandro Dagnino per Confcommercio. Due seggi al comparto dei trasporti e delle spedizioni con  Claudio Iozzi in rappresentanza di Confindustria, Asstra, Fittel, Legacooperativa e Maurizio Prestifilippo di Confcommercio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco