Norma Salva Catania non votata all'Ars, Micciché: "Un ddl autonomo" :ilSicilia.it
Catania

La polemica innescata dal deputato regionale Pd Sammartino

Norma Salva Catania non votata all’Ars, Micciché: “Un ddl autonomo”

di
28 Marzo 2019

L’emendamento che avrebbe consentito di anticipare liquidità al Comune di Catania non è stato messo in votazione, in quanto l’argomento non era inerente al disegno di legge in discussione e la responsabilità di tale scelta è esclusivamente della Presidenza“. Così il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, ha voluto mettere la parola fine alla polemica che si era innescata sulla mancata votazione dell’emendamento aggiuntivo che avrebbe dovuto consentire anticipazioni di cassa al capoluogo etneo, in dissesto finanziario.

Darò oggi stesso input alla commissione Bilancio, affinché si prepari un disegno di legge autonomo; mi auguro che la situazione si risolva nel più breve tempo possibile – ha sottolineato il presidente dell’Assemblea regionale siciliana -. Ciò detto, al fine di non procedere più tra le proteste delle opposizioni, mi adopererò perché non vi siano più votazioni su emendamenti non inerenti all’argomento in discussione“, ha concluso Miccichè.

luca-sammartino-pd

Potrebbe, quindi, arrivare la parola fine sulla questione. Durante la giornata si era registrato il botta e risposta tra il deputato dell’Ars Luca Sammartino e il capogruppo di Forza Italia Giuseppe Milazzo. Il primo aveva puntato il dito contro il governo Musumeci, stuzzicando il sindaco del capoluogo etneo il Salvo Pogliese, “la maggioranza che sostiene Musumeci ha deciso di disinteressarsi di Catania e dei catanesi non presentando a Sala d’Ercole alcun emendamento, chiesto dal sindaco Pogliese, durante l’incontro con i parlamentari nazionali e regionali etnei la scorsa settimana, che avrebbe permesso di dare una bocca d’ossigeno alla città”, aveva affermato il Presidente della Commissione Cultura, Formazione e Lavoro all’Ars.

Caro Salvo, il tuo grido d’aiuto è stato purtroppo ininfluente – aveva incalzato Sammartino – Come opposizioni eravamo pronti ad un grande senso di responsabilità, pronti a fare la nostra parte votando l’emendamento che avrebbe consentito l’anticipazione di liquidità da parte della Regione siciliana. E’ evidente che siamo rimasti soli mentre la tua stessa maggioranza ha deciso di voltare le spalle a Catania“.

Durissima era stata la replica del Capogruppo di Forza Italia all’Ars Giuseppe Milazzo: “Ricordo a Sammartino che sulla norma ‘Salva Catania’ la quale stanziava otto milioni, approvata nella scorsa Finanziaria, proprio lui è stato tra i protagonisti che hanno provato a boicottare l’approvazione della medesima. Tentativo sventato dal sottoscritto. Inoltre, sull’argomento in questione – afferma ancora Milazzo -, ovvero la problematica del Fondo anticipazione dei Comuni, durante la trattativa della norma, il sottoscritto ha preso la parola, chiedendo espressamente al Presidente dell’Assemblea di trattare l’emendamento a mia firma, il quale riguardava proprio questo argomento. Per di più, mentre portavo in trattativa l’emendamento, ho visto gran parte dell’opposizione, tra cui Sammartino, sbraitare contro il Presidente dell’Assemblea, chiedendogli di procedere al voto finale, dichiarando inammissibile il mio emendamento che avrebbe salvato Catania”.

“Nessun problema – aveva sottolineato Milazzo rivolgendosi al deputato del Partito Democratico – Ho avuto ampie rassicurazioni del parte del Presidente dell’Assemblea Regionale in presenza dell’Assessore Falcone, sostenitore del mio emendamento, che in tempi celeri la norma per salvare Catania sarà approvata in Aula”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin