Notte di incendi nel Palermitano: 50 interventi, salvata anche una famiglia :ilSicilia.it
Palermo

tutta la provincia colpita a causa del caldo

Notte di incendi nel Palermitano: 50 interventi, salvata anche una famiglia

di
3 Agosto 2020

Sono cinquanta gli interventi dei Vigili del fuoco e della Forestale per gli incendi divampati nelle ultime ore nel palermitano, dove ieri, domenica 2 agosto, sono stati superati i 40 gradi.

Tutti gli uomini delle squadre di soccorso sono state impegnati per fronteggiare i roghi nelle zona di San Giuseppe Jato, San Cipirello, e sulla statale Palermo Sciacca. Le situazioni più critiche nelle Madonie, tra Petralia e Castellana Sicula. Le fiamme hanno divorato ettari di vegetazione per tutta la notte a Chiusa Sclafani, Giuliana, Partinico, Bagheria e Trappeto. Nella zona dei Monti Sicani è intervenuta anche l’aeronautica militare. Un equipaggio 82esimo Centro Csar (Combat Search And Rescue) di Trapani, è stato impegnato per nove ore, con 44 lanci e 40 mila litri d’acqua sganciati. Già da questa mattina sono nuovamente in azione nella zona Canadair ed elicotteri per fronteggiare le fiamme.

Il salvataggio

Un incendio, le cui cause sono ancora in corso di accertamento, è divampato la scorsa notte in un appartamento di Montemaggiore Belsito, nel palermitano. Tanta la paura per i residenti dell’abitazione al terzo piano in via Felice Orsini. Sono intervenuti gli uomini della protezione civile comunale e i vigili del fuoco che hanno messo in salvo la famiglia che vive dentro l’appartamento.

Sono in corso le verifiche per accertare se l’edificio abbia subito danni strutturali. Insieme alle squadre antincendio sono intervenuti anche i carabinieri.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.
Ieri 16:47