"Nsunnai": il messaggio di speranza in musica degli Agricantus | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

tratto dal loro ultimo album Akoustikòs

“Nsunnai”: il messaggio di speranza in musica degli Agricantus | VIDEO

di
11 Aprile 2020

Guarda il video in alto

Con il videoclip di Nsunnai, brano tratto dal loro ultimo album Akoustikòs Vol I (pubblicato da Compagnia Nuove Indye) gli Agricantus lanciano un messaggio di speranza, nei lunghi giorni in cui si è costretti a casa per le disposizioni governative di contenimento del Coronavirus.

E così tutti i componenti del gruppo, ognuno dalla propria abitazione, hanno suonato a distanza per realizzare insieme un videoclip rivolto a tutti, da vedere gratuitamente sui canali social degli Agricantus.

Sono Anita Vitale (voce e pianoforte), Mario Crispi (strumenti a fiato etnici e arcaici, voce), Mario Rivera (basso acustico sei corde, voce), Alessandro Gwis (pianoforte), Giovanni Lo Cascio (drum set e percussioni etniche), con la partecipazione di Enzo Rao (al Saz, liuto arabo) e Arnaldo Vacca (Riq, tamburo arabo).

Fare musica in questo periodo non è facile. I pensieri e le parole si confondo con immagini dure e tempo sospeso e l’ispirazione non trova poesia estrema se non nel sacrificio di medici e operatori sanitari – spiegano gli Agricantus – eppure forse per noi, artisti e musicisti, una maniera per sentirci utili può essere quella di ripercorrere alcune sensazioni e sentimenti che abbiamo prodotto ‘quando si stava meglio’ e, anche in quel tempo, il riferimento alle sofferenze era comunque già contenuto nei testi delle nostre canzoni, quasi a mantenere un certa ‘vigilanza’ su un’esistenza di benessere provvisoria e non per nulla scontata“.

Nsunnai, il primo brano che stiamo proponendo in questo periodo di clausura, ha a che vedere col sogno di un mondo migliore dove “nessuno sia più messo in croce” e dove “i piedi e le mani nude” servano “a correre lontano” e “a non far piangere più” e dove tutto questo “racconto” ci narri come sarà il domani, anche se oggi è lacrime e sofferenza.

Il brano – concludono – è quindi dedicato a tutti noi, che siamo vittime di un’errata coscienza di noi stessi, e a tutti quelli che nutrono il desiderio di trovare un equilibrio con la natura senza dominarla e senza esserne dominati”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.