Nuova Giunta Orlando, i consiglieri: "Adesso bisogna pensare ai problemi irrisolti della città" :ilSicilia.it
Palermo

Le reazioni

Nuova Giunta Orlando, i consiglieri: “Adesso bisogna pensare ai problemi irrisolti della città”

di
2 Marzo 2019

E’ stata presentata la nuova Giunta comunale di Palermo dopo il rimpasto varato dal sindaco Leoluca Orlando.

Sandro TerraniDiverse le reazioni da parte del consiglio comunale, Sandro Terrani, capogruppo del Mov139 parlando del rilancio politico della città ha affermato: “Certamente un rilancio dell’attività Politica ed Amministrativa era necessaria ed indispensabile, ed oggi è partita con quasi l’azzeramento della Giunta comunale, sacrificando qualcuno che ha lavorato benissimo, ma la politica è in continua evoluzione e deve stare ai tempi“.

Adesso bisogna rilanciare anche le società partecipate, che sono il nucleo centrale dell’attività e che danno i servizi indispensabili alla vivibilità del Territorio, che ad oggi devo ammettere, che hanno molte criticità. Il Servizio di Igiene Ambientale, la differenziata non funziona assolutamente, le discariche aumentano vertiginosamente, dall’illuminazione pubblica che funziona a macchia di leopardo. Dunque, da oggi si va verso il 2022 per migliorare la vivibilità della città e renderla alla stregua delle città più virtuose del nord Italia” conclude Terrani.

igor-gelarda_elio-ficarra-01Il rimpasto messo in atto dal sindaco Orlando serve solo a prendere tempo, al di là di qualche nome di valore che potrà, magari, dare qualche contributo in più all’Amministrazione comunale” – a dirlo Igor Gelarda, capogruppo della Lega in consiglio comunale, ed Elio Ficarra, anch’egli rappresentante del Carroccio a Sala delle Lapidi.

In un momento di grossa difficoltà, probabilmente il peggiore periodo che Orlando abbia mai avuto in questi anni da primo cittadino di Palermo, l’unico modo per prendere tempo era quello di mischiare le carte” proseguono i due consiglieri.

Avere dato di nuovo l’incarico di assessore a chi ha fatto non pochi danni in passato come Giusto Catania – dicono gli esponenti della Lega – è l’evidente segnale che il sindaco sta cedendo al ricatto politico di Sinistra comune per evitare che vacilli la maggioranza. Inoltre è gravissimo – aggiungono Gelarda e Ficarra – il fatto che non sia stato nominato nessun assessore al Turismo: fa capire come in realtà le priorità del sindaco siano quelle di una gestione alla vecchia maniera, piuttosto che l’idea di dare uno sviluppo vero alla nostra città“.

Sulla scelta di Adham Darawsha come assessore alle Culture – concludono i consiglieri comunali della Lega – siamo disponibili a collaborare per far sì che i valori culturali e tradizionali di Palermo e dei palermitani vengano, anche attraverso il suo contributo, esaltati e valorizzati“.

fabrizio ferrandelliParole dure da parte di Fabrizio Ferrandelli, esponente di punta di +Europa in Sicilia che dice”Molto rumore per nulla, dopo questa ‘arriminata di pignata’, mi auguro che l’Amministrazione venga in consiglio per darci una mano a risolvere i tanti problemi e guasti di Palermo“.

Giulio CusumanoSicuramente vi è una Giunta ‘politica’ – afferma Giulio Cusumano, rappresentante dei Comitati civici – ma quello che conta è il risultato perchè dobbiamo pensare ai grandi problemi irrisolti di questa città. Saremo attenti osservatori, le scelte ci convincono, ma dobbiamo vedere concretamente anche la capacità di ascolto. Esprimiamo sorpresa e dispiacere per non avere più in Giunta un uomo che è stato un collante come Sergio Marino“.

Giulio Tantillo

La nascita della nuova Giunta ci lascia del tutto indifferenti – afferma Giulio Tantillo capogruppo di Forza Italia- Cambiare per innovare possiamo essere d’accordo ma alla città serve ben altro per poter risolvere i tanti problemi quotidiani , strade, illuminazione, immondizia, verde, scuole, trasporti, commercio, sicurezza, sviluppo economico, rilancio delle attività produttive, del Suap, dei lavori pubblici, la chiusura dell’anello ferroviario, il prg, le regole per la movida, il rilancio delle partecipate, i cimiteri e soprattutto creare un clima di tranquillità e serenità tra i dipendenti comunali che rappresentano il volano della città“.

I nuovi assessori – conclude Tantillo –  ai quali auguriamo buon lavoro, li giudicheremo tra qualche mese in sede di verifica del loro operato“.

 

LEGGI ANCHE:

Orlando rivoluziona la Giunta: ecco i nuovi assessori di Palermo | Video interviste

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin