Nuova provocazione di De Luca: all'Anagrafe di Messina col piede di porco | VIDEO :ilSicilia.it
Messina

blitz per il mancato rilascio di un certificato

Nuova provocazione di De Luca: all’Anagrafe di Messina col piede di porco | VIDEO

12 Novembre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il sindaco di Messina Cateno De Luca conferma, una volta di più, i suoi modi decisamente “fuori dal comune” di affrontare emergenze e situazioni varie nella Città dello Stretto. Stamattina si è registrato un nuovo episodio destinato a far discutere, tra chi approva e chi contesta il “modus operandi” del primo cittadino.

Stavolta De Luca si è recato all’Ufficio Anagrafe con un piede di porco in mano in risposta alla segnalazione di un cittadino che lamentava il mancato rilascio, da parte dell’ufficio comunale, di un certificato nonostante lo stesso abbia un mutuo da sostenere.

Attenzione, qui mi dicono che tutto sarà sistemato entro venerdì. Mi rivolgo a tutti coloro che aspettano un certificato e soprattutto chi ha mandato una pec per mancato rilasciato del certificato in presenza di un mutuo in scadenza: presentatevi venerdì mattina all’ufficio e verrà rilasciato il tutto. Altrimenti ci sarà il piede di porco e in qualsiasi modo risolveremo la cosa”, ha detto De Luca in un filmato postato sulla sua pagina social che lo ritrae mentre arriva all’Ufficio Anagrafe munito proprio di un piede di porco.

“Stamattina – spiega De Luca – ho ricevuto senza appuntamento un cittadino che lamentava il mancato rilascio di certificati da parte dell’ufficio anagrafe più volte richiesti da oltre dieci giorni. Apprendo che da oltre dieci giorni un armadio era guasto e che ancora non si era provveduto ad incaricare qualcuno a risolvere il problema. Alle ore 10:30 ho chiesto di procurarmi un piede di porco che avrei utilizzato, se l’inerzia fosse ancora perdurata, verso le ore 12:00 a seguito di un mio accesso negli uffici anagrafe. In due ore come d’incanto tutto si è risolto. Per questa volta non è stato necessario utilizzare il piede di porco”.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.