Nuove indagini su Ferrandelli: sequestrati documenti sulle elezioni 2017 :ilSicilia.it
Palermo

Il blitz dei carabinieri

Nuove indagini su Ferrandelli: sequestrati documenti sulle elezioni 2017

25 Gennaio 2018

PALERMO – I carabinieri del nucleo investigativo di Palermo stanno eseguendo negli uffici elettorali del Comune un decreto di sequestro emesso dalla procura della Repubblica relativo alla documentazione delle liste elettorali delle formazioni politiche che hanno sostenuto la candidatura di Fabrizio Ferrandelli alle scorse amministrative del giugno 2017.

Sono state sequestrate la documentazione sulle liste del candidato sindaco, che è indagato da mesi per voto di scambio, dei candidati consiglieri comunali e di quelli circoscrizionali al fine di verificare la veridicità delle firme allegate.

La documentazione sequestrata negli uffici elettorali del Comune di viale Lazio dai carabinieri, riguarda le liste di: Udc Palermo, Palermo Unione di Centro Liberali Popolari, I Coraggiosi, Ferrandelli Sicilia Democratica, Palermo al centro, Per Palermo con Fabrizio, Forza Palermo, Cantiere Popolare, Forza Italia, Pda, Città Nuova, Crescere Insieme, Uniti per la V, Fabrizio Ferrandelli per Aiello, Andrea Aiello presidente, Palermo prima di tutto, Sicilia Democratica. Il reato per cui i magistrati, coordinati dall’aggiunto Sergio Demontis, procedono è di “falsificazione di liste elettorali”.

Un anno fa Ferrandelli è stato coinvolto in un’indagine per voto di scambio politico-mafioso. A suo carico le dichiarazioni di due collaboratori di giustizia che hanno parlato di una compravendita di voti a favore del candidato nel quartiere palermitano di Borgo Vecchio. L’inchiesta è ancora aperta.

“Apprendo dalla stampa, così come già accaduto in prossimità delle scorse elezioni regionali ed oggi di quelle nazionali, di una indagine accostata ancora una volta al mio nome”, dice a questo proposito Fabrizio Ferrandelli.

“Indagine della quale non sono informato e rispetto alla quale non capisco che ruolo avrei potuto svolgere non occupandomi io della documentazione relativa alla presentazione delle liste. Mi auguro che quanto prima venga fatta chiarezza e sono convinto – conclude – che ulteriori accertamenti non potranno che confermare la assoluta correttezza di coloro i quali sono stati impegnati nelle operazioni al vaglio degli inquirenti e che venga accertata la verità”.

LEGGI ANCHE:

Ferrandelli interrogato dai pm. È accusato di voto di scambio politico-mafioso: “Sono sereno”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.