Nuove linee tram a Palermo: a settembre il progetto definitivo, nel 2020 la gara | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

il monito dei sindacati

Nuove linee tram a Palermo: a settembre il progetto definitivo, nel 2020 la gara | VIDEO

di
7 Agosto 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Fiom e Fillea hanno incontrato oggi l’assessore alla Mobilità del comune di Palermo, Giusto Catania, sul nuovo appalto delle tre linee dl Tram.

“Abbiamo sollecitato l’amministrazione comunale, chiediamo che questi lavori vengano appaltati senza ritardi,  per dare risposte ai tanti disoccupati edili e metalmeccanici che chiedono di poter lavorare e per alleggerire il traffico nel centro di Palermo con una mobilità a basso impatto ambientale – dichiarano il segretario generale Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo e il segretario  Fiom Cgil Palermo Francesco FotiVigileremo sul rispetto dei tempi, la città non può sopportare altri cantieri infiniti”. 

L’incontro si è svolto al polo tecnico di via Ausonia, alla presenza  dell’ingegnere Marco Pellerito, Rup del sistema Tram Palermo e dirigente presso l’Amat e dei tecnici del Comune. A Fiom e Fillea è stato spiegato l’iter che porterà all’approvazione del progetto.

LE TAPPE

tram via libertà, StatuaEntro settembre il progetto definitivo delle tre nuove linee sarà inviato alla commissione nazionale Lavori pubblici per il via alle procedure.  Anche il Comune definirà nel frattempo i passaggi burocratici, il percorso dovrebbe concludersi nei primi mesi del 2020, per partire subito dopo con i bandi di gara. Nel 2021 è previsto l’inizio dei  lavori. La realizzazione delle tre linee dovrebbe concludersi entro il 2024.

LE REAZIONI DEI SINDACATI

“L’impatto occupazionale che si prevede è notevole – spiega  Francesco Foti – Alle  prime 4 linee del Tram hanno lavorato più di mille tra edili,  metalmeccanici e fornitori. Il rispetto dei tempi è fondamentale: seguiremo passo passo l’iter dei lavori. Si tratta di un’opera fondamentale per la mobilità cittadina, la cui realizzazione garantirà occupazione nell’immediato a tanti disoccupati e nel futuro ai manutentori delle linee”.  

“È stato un incontro importante – dichiara Piero Ceraulo – Intendiamo seguire da vicino l’andamento dei lavori e rispetto all’opera, che darà un a grande boccata d’ossigeno all’edilizia e ai metalmeccanici,  va sensibilizzata l’opinione pubblica sui tempi di realizzazione. La città è martoriata dai cantieri infiniti. Il cronoprogramma dell’opera deve essere rispettato”. 

Tram mappa lineeFiom e Fillea lanceranno in autunno un’iniziativa pubblica sulla mobilità cittadina insieme ai soggetti coinvolti nella realizzazione delle nuove linee del tram. “A settembre il Comune  ci presenterà  il progetto definitivo, per condividerlo col sindacato – aggiungono Foti e Ceraulo – All’iniziativa vogliamo spiegare l’importanza della infrastruttura del Tram per Palermo che, come le grandi città europee,  merita servizi efficienti e a 360°”.  

BANDO MANUTENZIONI

Inoltre il 20 settembre sarà pubblicato il nuovo bando di gara per la manutenzione delle attuali linee in funzione del Tram, gestite da Eds Infrastrutture per gli impianti e la logistica e da Bombardier per la manutenzione delle carrozze. “Il Comune – aggiunge Foti – ci ha garantito che nel bando di gara inserite le clausole per la salvaguardia dei lavoratori,  60 in totale, che sin dall’inizio hanno garantito il funzionamento del Tram”. 

 

LEGGI ANCHE:

Concorso Tram Palermo, ecco le immagini del progetto vincitore | FOTOGALLERY

Nuovi tram a Palermo, ecco come cambierà la viabilità: le date | FOTO-VIDEO

Palermo, addio alle auto in via Roma e Libertà, spazio ai nuovi tram | FOTO E VIDEO

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.