21 gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.12
caronte manchette
caronte manchette
Catania

la più forte a 6 chilometri di profondità

Nuove scosse nella notte nel Catanese

30 dicembre 2018

Continua a tremare la terra nel Catanese mentre proseguono i sopralluoghi e le verifiche di stabilità degli edifici nei Comuni colpiti dal sisma della notte tra Natale e Santo Stefano.

Gli strumenti dell’Ingv, l’Istituto nazionale di geologia e vulcanologia, hanno registrato alle falde dell’Etna una decina di scosse, ma di bassa intensità.

Due le più forti, entrambe di magnitudo 2.9: la prima è avvenuta 36 minuti dopo la mezzanotte a circa 6 chilometri a nord-est di Adrano, ad una profondità di 6 chilometri; la seconda quasi 40 minuti dopo a circa 12 chilometri a nord di Ragalna, ad una profondità di 1 chilometro. Pare non si siano verificati ulteriori danni a persone o cose.

 

Leggi anche:

In caso di terremoto ecco cosa deve contenere il kit d’emergenza

L’eruzione dell’Etna vista dal satellite

Terremoto Catania, squarcio sull’autostrada A18 | FOTO

Terremoto, dieci nuove scosse sull’Etna. Altre famiglie evacuate

Aggiornamento terremoto nel Catanese: 30 i feriti, Vigili del fuoco in azione | VIDEO

 

 

Terremoto nella notte nel Catanese, crolli e feriti in alcuni paesi dell’Etna

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Mafia, ladruncoli, o collezionisti seriali?

Quando si sente parlare di opere trafugate, molto spesso si pensa ad un gesto occasionale, magari a cura di balordi o inconsapevoli ladruncoli, che con poca esperienza arraffano alla meglio quello che capita sotto mano.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.