Nuove telecamere nei varchi Ztl e pedonalizzazioni a Palermo: ecco come cambierà la città :ilSicilia.it
Palermo

Novità in arrivo

Nuove telecamere nei varchi Ztl e pedonalizzazioni a Palermo: ecco come cambierà la città

9 Giugno 2019

Entro il 2021 saranno attivate le telecamere in altri 23 varchi Ztl per arrivare così a quota 28. Infatti, al momento sono attive le telecamere in 5 varchi a Palermo: piazza Verdi, via Gagini, via Porto Salvo, Porta Felice, via Roma.

Per realizzare il progetto saranno messi a disposizione 600 mila euro, provenienti dal Pon Metro 2014-2020, la Giunta di Orlando ha disposto alla SISPI, società in house che cura i sistemi informatici, l’affidamento della videosorveglianza con relative risorse economiche.

Le nuove telecamere dovrebbero essere posizionate: in zona Lincoln, alla Cala, in zona Teatro Massimo, a Porta Nuova, in via Papireto, in via Matteo Bonello,  ospedale dei Bambini, Albergheria e Ballarò.

Una gestione della sorveglianza veicolare capillare che permetterà di trasferire al centro di controllo tutte le informazioni relative a chi trasgredisce: quindi immagini con il numero di targa, la data e l’ora del rilevamento, il numero di varco, la gestione delle liste di targhe inserite nella white list delle targhe italiane, europee, la gestione delle targhe inserite nella black list, e tra le altre cose anche intercettare le auto che attraversano con velocità fino ad un massimo di 100 chilometri all’ora il varco.

Inoltre, sono in cantiere nuove pedonalizzazioni a Palermo: a piazza Marina tra la via Marina, piazza Millunzi, cortile Giammanco e cortile Mansueto, si parla di Ztl che nel tempo dovrebbe portare alla chiusura totale e poi la via Principe di Granatelli che invece sarà una vera e propria area chiusa alle automobili, partendo da via Ruggero Settimo fino a via Wagner, insieme alla via Salvatore Vigo la via Principe di Belmonte e piazzetta Bagnasco.

Da metà luglio, come già preannunciato in più circostanze dall’assessore comunale alla mobilità, Giusto Catania, si passerà alla chiusura del tratto basso di via Maqueda, fino alla Stazione centrale, e del Cassaro basso, quasi fino al mare.

Quindi, l’idea intanto è quella di pedonalizzare corso Vittorio Emanuele dai Quattro Canti fino a via Porto Salvo, con le stesse modalità applicate nel Cassaro alto,  invece nel tratto di via Maqueda dai Quattro Canti alla Stazione dovrebbero essere applicate le stesse modalità della Ztl in vigore nella parte superiore, ossia con la possibilità di accedervi tre ore al mattino, dalle 7 alle 10.

 

LEGGI ANCHE:

Giusto Catania (Sinistra comune): “Grazie alla Ztl incremento economico nel centro di Palermo” | Video Intervista

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.