Nuovi treni a Messina, Falcone: "Investendo stiamo cambiando la mobilità del ferro in Sicilia" :ilSicilia.it
Messina

le parole dell'assessore

Nuovi treni a Messina, Falcone: “Investendo stiamo cambiando la mobilità del ferro in Sicilia”

di
26 Ottobre 2020

Saranno operativi già dai prossimi giorni i nuovi tre treni ‘Pop’ che oggi abbiamo preso simbolicamente in consegna a Messina. La Regione Siciliana li ha acquistati nell’ambito della ‘cura del ferro’ che abbiamo voluto e varato per i trasporti nella nostra Isola. Tale sforzo da oltre 300 milioni di euro ci portera’ ad avere in esercizio ben 21 di questi treni di ultima generazione, a cui si aggiungono un’altra ventina di treni elettrici o ibridi. Ma le vetture non bastano. Il mio governo, in parallelo, e’ impegnato nella sfida dell’ammodernamento infrastrutturale della rete ferroviaria siciliana, per colmare il divario ancora troppo ampio con il resto d’Italia“. Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, commentando la consegna da parte di Trenitalia di tre nuovi treni “Pop” per la flotta dell’Isola. Ad accogliere simbolicamente i convogli, alla stazione centrale di Messina, si e’ recato l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. Presenti anche l’assessore alla Funzione pubblica Bernardette Grasso, il deputato Danilo Lo Giudice e l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Messina Salvatore Mondello.

Entro dicembre – spiega l’assessore Falcone – si aggiungeranno altri quattro ‘Pop’ ai treni che riceviamo oggi. Un chiaro segnale dell’impegno del governo Musumeci per dare finalmente efficienza e dignità ai trasporti ferroviari in Sicilia. Abbiamo voluto dei convogli confortevoli e tecnologicamente all’avanguardia, muniti di snack a bordo, tavolinetti per i passeggeri e spazi che consentono di imbarcare fino a otto biciclette. Investendo le nostre risorse su programmi chiari e innovativi, stiamo passo dopo passo cambiando la mobilità su ferro nell’Isola“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin