11 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.59
Trapani

Offerte entro l'8 ottobre

Nuovo bando per rilanciare l’aeroporto di Trapani Birgi: 13 milioni in ballo

31 Agosto 2018

È stato presentato oggi, al Complesso Monumentale San Pietro di Marsala, il bando per l’affidamento dei servizi di promozione e comunicazione per favorire l’incremento delle presenze turistiche nell’ambito territoriale afferente l’aerostazione civile Vincenzo Florio di Trapani Birgi. Un progetto dal valore complessivo di € 11.235.000, e articolato in 25 lotti, reso possibile dalla sensibilità del governo regionale e dallo strenuo lavoro portato avanti da Airgest, società di gestione dell’aeroporto.

Distribuiti tra i confini nazionali (11) e quelli europei (14), sono 25 i lotti del nuovo bando per la “promozione turistica del territorio della provincia di Trapani”, che nella sostanza punta a trovare una compagnia aerea (probabilmente, sarà ancora la Ryanair) che garantisca i voli da e per l’aeroporto di Trapani Birgi.

L’investimento parte da una base di 13 milioni e 813 mila euro (Iva compresa) e il contratto con il vettore che si aggiudicherà la gara avrà una durata di tre anni. Il termine per la presentazione delle offerte è stato fissato alle 13 del prossimo 8 ottobre. Poi, si avvierà la procedura di esame delle offerte, che dovrebbe portare entro novembre all’aggiudicazione della gara.

«Un grande risultato, esito di un lavoro di altissima complessità reso possibile dall’alta specializzazione delle strutture di Airgest, sia nella redazione del piano di sviluppo turistico, sia per il bando in corso di pubblicazione, operando in stretta sinergia con i comuni del territorio ed in particolare con il comune capofila Marsala». A sottolinearlo è il presidente del cda di Airgest, Paolo Angius.

Paolo Angius, Presidente Airgest
Paolo Angius, Presidente Airgest

«Insieme ai consiglieri Elena Ferraro e Saverio Caruso – prosegue Angius – abbiamo dato delle linee guida, tali da garantire la massima trasparenza ed una grande appetibilità per il mercato aeroportuale, affinché il bando potesse  avere le migliori probabilità di riuscita e garantire il massimo flusso di turisti sulla provincia trapanese. Il grandissimo numero di lotti, venticinque – sottolinea Angius – è la testimonianza di una offerta amplissima, aperta a qualunque operatore serio e pronta a venire incontro alle esigenze di un territorio sempre più votato all’accoglienza turistica.

A nome del cda di Airgest esprimo un sentito ringraziamento al presidente della Regione, Nello Musumeci, all’assessore al Turismo Sandro Pappalardo, a quello alle Attività Produttive, Girolamo Turano, all’assessore al Bilancio Gaetano Armao e al professore Alberto Di Girolamo sindaco di Marsala, comune capofila del progetto».

 

Come funziona il nuovo bando e come porterà benefici al turismo

La procedura che seguirà alla pubblicazione è legata alla comunicazione e alla promozione del territorio, con  pianificazione di nuove rotte, in base all’offerta tecnica di coloro che parteciperanno. È  suddivisa in 25 lotti, per l’affidamento dei servizi di promozione e comunicazione finalizzati a favorire l’incremento delle presenze turistiche nell’ambito territoriale afferente l’aeroporto civile Vincenzo Florio di Trapani Birgi, ai sensi del d.lgs. n. 50/2016.

I comuni interessati e le linee di finanziamento

I servizi di promozione e comunicazione interesseranno il territorio dei dodici comuni, facenti parte del comprensorio su cui insiste. La decorrenza della validità del bando è dal giorno 31 agosto 2018. I plichi contenenti l’offerta e la documentazione dovranno pervenire entro e non oltre il termine perentorio delle ore 13:00 del 10 ottobre 2018 a “Centrale Unica di Committenza “TRINAKRIA SUD” – Sezione Comune di Comiso, presso Ufficio Protocollo Comune di Comiso, Via degli Studi, 97013 Comiso (RG)”.

Modalità di presentazione delle offerte

birgi-ryanairLe aree geografiche estere presso cui promuovere il territorio della Sicilia Occidentale sono il Belgio (€ 450.000), Germania Nord (€ 450.000), Germania Ovest (€ 450.000), Germania Sud (€ 450.000), Germania Est (€ 450.000), Malta (€ 225.000), Olanda (€ 450.000), Polonia (€ 225.000), Slovacchia (€ 225.000), Spagna (€ 450.000), Regno Unito (€ 450.000), Francia (€ 450.000), Scandinavia (€ 450.000), Repubblica Ceca (€ 450.000).

I lotti per l’Italia sono: le Marche (€ 225.000), Emilia Romagna (€ 900.000), Sardegna,  (€ 300.000), Piemonte (€ 300.000), Liguria (€ 225.000), Lombardia (€ 930.000), Umbria (€ 225.000), Toscana (€ 900.000), Lazio (€ 930.000), Veneto (€ 450.000), Friuli Venezia-Giulia (€ 225.000).
Sono 25 gli ambiti geografici, nazionali ed internazionali, presso cui verranno espletate le azioni di promo – pubblicità. Tali aree dovranno essere garantite per tutta la durata dell’affidamento (36 mesi). Ogni operatore economico potrà partecipare a uno o più lotti.

Venticinque le aree geografiche interessate

L’affidamento dell’appalto di servizi, dal valore complessivo di € 11.235.000 oltre iva, attiene alla promozione e conoscenza della Sicilia Sud Occidentale, quale destinazione turistica, attraverso il canale di trasporto aereo da/per l’aeroporto civile Vincenzo Florio di Trapani Birgi, unica infrastruttura in grado di consentire l’immediato raggiungimento degli obiettivi prefissati di incremento delle presenze turistiche, atteso che le altre infrastrutture (strade, ferrovie, ecc..) di collegamento all’ambito territoriale interessato sono inadeguate a garantirne l’accessibilità (in quanto fatiscenti, non manutenute, prive di finanziamenti atti alla ristrutturazione) e quindi inidonee  a rilanciare e favorire l’incremento delle presenze turistiche.

L’aeroporto Vincenzo Florio al centro del bando

L’aggiudicatario del servizio dovrà garantire, obbligatoriamente, gli spazi pubblicitari oggetto della campagna per l’intero periodo del contratto di affidamento. Il comune capofila, Marsala, trasferirà al/ai prestatore/i dei servizi di promozione e comunicazione, con cadenza trimestrale, il materiale che dovrà essere utilizzato nell’azione di promozione e comunicazione.

Gli strumenti di comunicazione, richiesti per la realizzazione della campagna, saranno spazi pubblicitari di proprietà e/o in licenza d’uso e/o comunque utilizzati da compagnie aeree nazionali o estere e/o da società concessionarie di spazi pubblicitari, controllate da una compagnia aerea, ai sensi dell’articolo 2359 del Codice Civile o in alternativa costituiti in RTI con una compagnia aerea.

Uno stretto collegamento tra le azioni di comunicazione e le compagnie aree

Il programma pluriennale di promozione territoriale dovrà essere realizzato mediante adeguate azioni di web marketing quali l’inserimento di link, testi, video e foto sulle home pages dei portali web dei vettori aerei interessati, nonché mediante ulteriori forme promozionali (testi, grafica, ecc.), da veicolarsi anche tramite l’indirizzo web dell’aggiudicatario chiamato a prestare i servizi di promozione. Trattasi di condizioni minime di realizzazione dei servizi oggetto d’appalto che verranno incrementate secondo l’offerta tecnica del/dei vincitore/i della gara.

Le azioni previste

Le linee di finanziamento dell’iniziativa volta a favorire l’incremento, che si auspica esponenziale e significativo, dei flussi turistici veicolati da e per l’aeroporto di Trapani Birgi, sono l’art.11 della L.R. n. 24/2016, l’art. 3, commi 1 – 2, Legge Finanziaria n. 8/2017, l’art. 31, comma 2 della Legge 08 maggio 2018, n. 8, “Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2018. Legge di stabilità regionale”.
L’aeroporto, secondo la legge regionale n. 24/2016. Si tratta di Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Custonaci, Favignana, Marsala, Paceco, Ragusa, Salemi, Valderice.

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.