Nuovo caso di coronavirus nel Ragusano, il sindaco: il soggetto "versa in serie condizioni" :ilSicilia.it
Ragusa

SUCCEDE A SCICLI

Nuovo caso di coronavirus nel Ragusano, il sindaco: il soggetto “versa in serie condizioni”

di
3 Agosto 2020

Secondo caso di coronavirus registrato oggi a Scicli, comune in provincia di Ragusa.

A renderlo noto è l’amministrazione comunale, che sottolinea che la persona coinvolta “versa in serie condizioni“. Il nuovo contagio da covid-19 sembra essere collegato al caso registrato nel comune ibleo qualche giorno fa.

LE CONTROMISURE

Intanto, il sindaco Enzo Giannone ha riunito in modo urgente il Coc di protezione civile, tuttora in corso, per valutare le misure da adottare. Si sta perimetrando il quadro epidemiologico per cercare di circoscrivere la diffusione, mentre i dati vengono trasmessi in tempo reale all’Asp per i tamponi urgenti.

Anche per questo motivo continuano a essere attivi e più stringenti i controlli della polizia municipale nelle aree della movida. Inoltre, si sta valutando la sospensione di tutte le manifestazioni estive dei prossimi giorni.

L’amministrazione comunale infine ricorda che “usare le mascherine e tenere la distanza di almeno un metro e usare le misure igienico sanitarie è obbligo per tutti“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.