Nuovo concorso all'ACI: 305 posti di lavoro | IL BANDO :ilSicilia.it
Palermo

NUOVE OPPORTUNITÀ

Nuovo concorso all’ACI: 305 posti di lavoro | IL BANDO

8 Novembre 2019

È appena stato pubblicato il nuovo bando di concorso dell’ACI (Automobile Club d’Italia), che offrirà nuove opportunità di lavoro con l’assunzione di 242 nuove figure nell’area C, livello economico C1.

Il totale di posti a disposizione sarà suddiviso in questo modo:

sede aciUn secondo concorso metterà poi a disposizione ulteriori posti di lavoro: questi ammonterebbero a 63 e sarebbero riservati all’area B (livello economico B1).

Per poter partecipare al concorso è fondamentale possedere alcuni requisiti, ovvero: dimostrare di aver conseguito il diploma di scuola superiore per le cariche in Area B, mentre per l’area C, sono richiesti titoli di studio specifici in base alla figura professionale ricercata.

Per i profili di area C è già possibile compilare la domanda entro e non oltre il 5 dicembre, mentre per quelli di area B le candidature si apriranno l’11 dicembre e chiuderanno il 10 gennaio 2020. La domanda dovrà essere compilata online per poi essere mandata dal sito aci.it .

Per i posti disponibili in Area C si dovranno superare diverse prove, mentre per quelli in area B basterà ottenere un buon risultato nel test e la prova orale che verteranno su diversi argomenti.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.