Nuovo ingresso nella Lega: Francesco Scoma lascia Italia Viva :ilSicilia.it

l'annuncio

Nuovo ingresso nella Lega: Francesco Scoma lascia Italia Viva

di
23 Settembre 2021

Il deputato Francesco Scoma lascia il gruppo di Italia Viva e aderisce alla Lega.

Palermitano, classe 1961, è l’ennesimo ingresso nel partito di Salvini che solo ieri ha accolto 200 nuovi amministratori locali tra cui due consiglieri regionali lombardi in uscita da Forza Italia (il Presidente del Consiglio Regionale Alessandro Fermi e Mauro Piazza). A Scoma, il benvenuto del coordinatore siciliano della Lega Nino Minardo, del capogruppo Riccardo Molinari e di Salvini.

Il leader della Lega spiega: “Porte aperte a donne e uomini capaci e volenterosi, che condividono le battaglie di buonsenso della Lega al fianco dei siciliani e del resto degli italiani. I prossimi mesi saranno impegnativi e ci vedranno in prima linea anche per difendere il diritto alla pensione contro chi sogna il ritorno alla Fornero, per bloccare nuove tasse e tagliare le bollette”.

Avevo creduto che Italia Viva volesse avviare un progetto centrista, che pero’ non c’e’ mai stato, puntando troppo spesso a sinistra. Nel rispetto dell’intelligenza di Renzi, che reputo un politico capace, non mi trovavo piu’ in sintonia e non intravedevo un progetto politico comune e per questo ho aderito alla Lega“, ha detto all’Italpress il deputato Francesco Scoma.

Se la linea di Giorgetti ha influito nella mia adesione alla Lega? Assolutamente no, condivido le idee, l’approccio e la grinta di Matteo Salvini, poi e’ chiaro che su certi argomenti specifici si puo’ anche essere in disaccordo, del resto siamo in democrazia – ha aggiunto Scoma -. La mia storia politica parla chiaro, sono stato per 25 anni in Forza Italia e ora torno nella mia naturale collocazione. Il Paese va verso una guida di Centrodestra e metto a disposizione la mia esperienza“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin