Nuovo sbarco di migranti a Lampedusa, proteste contro il Governo: "Lamorgese vergogna" | VIDEO :ilSicilia.it
Agrigento

lega e fratelli d'italia attaccano

Nuovo sbarco di migranti a Lampedusa, proteste contro il Governo: “Lamorgese vergogna” | VIDEO

di
16 Maggio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Nuovo sbarco di migranti a Lampedusa. Un’imbarcazione con circa 60 persone a bordo è giunta direttamente a Cala Madonna, intorno alle 15.

Su Facebook il video dell’eurodeputata leghista Francesca Donato, che attacca il Governo e il Ministro dell’Interno: «Mentre al Governo si perdono giornate per aggiustare norme e coperture sulle riaperture della attività, il business dei trafficanti di uomini non conosce crisi. In questo momento stanno sbarcando a Lampedusa questi clandestini, nell’indifferenza del Ministro dell’Interno che poi insieme alla Bellanova regolarizzerà tutti quanti… E intanto gli Italiani pagano multe esorbitanti se non rispettano le regole! Non si può più tollerare!!! – scrive Donato – Questo non è uno Stato di diritto, è il regno dell’anarchia per gli immigrati e dell’oppressione per i Cittadini! Lamorgese, vergogna!».

Duro anche l’intervento della deputata di Fdi, Carolina Varchi: «La situazione è totalmente fuori controllo. Ormai gli immigrati sbarcano, senza controlli e senza regole. Lamorgese, guarda! La tua parola, per loro, non conta nulla!».

totò martello
Totò Martello

“Come era prevedibile dice il sindaco di Lampedusa Totò Martello le buone condizioni del mare favoriscono gli sbarchi. E’ indispensabile che la nave Moby Zaza’ destinata alla quarantena dei migranti, che attualmente è ancora a Porto Empedocle in attesa di alcune verifiche tecniche, venga al più presto fatta arrivare a Lampedusa. Chiedo al Governo nazionale un intervento urgente e determinato in questo senso altrimenti non si comprende, anche gli occhi dell’opinione pubblica, a cosa serve aver fatto un bando per una nave per la quarantena se poi viene lasciata a Porto Empedolce e non a Lampedusa, dove i migranti arrivano.

L’utilità della Moby Zaza’ – aggiunge Martello – dovrebbe essere quella di far trascorrere la quarantena dei migranti a bordo evitando spostamenti verso altre località su motovedette della Guardia Costiera o sulla nave di linea, dal momento che a Lampedusa il Centro di accoglienza e’ pieno. Ma se la nave e’ lontana dall’isola, i migranti continueranno a sostare sul Molo Favaloro in attesa del trasferimento, e in pratica non avremmo risolto nulla. Bisogna predisporre il dislocamento della Moby Zaza’ di fronte l’isola, e bisogna farlo al più presto”.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.