Nuovo ufficio turistico per il parco dei Nebrodi all'indomani delle intimidazioni | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Enna

Pochi giorni fa l'incendio doloso che ha distrutto l'ufficio di San Fratello

Nuovo ufficio turistico per il parco dei Nebrodi all’indomani delle intimidazioni

di
28 Dicembre 2016

A Troina (Enna) è stata inaugurata una nuova sede dell’ufficio turistico dell’ente parco dei Nebrodi. “Per un infopoint che chiude, perché distrutto, noi ne apriamo un altro – commenta il sindaco di Troina Sebastiano Fabio Venezia – perché lo sviluppo e la legalità passano anche da questo“. giuseppe-antoci

All’indomani dell’incendio che ha distrutto l’infopoint a San Fratello, nel messinese, è con una convenzione stipulata con il Comune della durata di tre anni che l’ente parco ha tagliato, la sera di Santo Stefano, il nastro del nuovo ufficio. Secondo la convenzione, lo spazio dotato anche di sala multimediale, di una per le riunioni e di una per la diffusione di materiale informativo, potrà essere usato gratuitamente e sarà gestito dall’associazione Pro Loco, dall’associazione Sicilia Antica e dalla cooperativa La Sorgente. Si trova all’interno del palazzo municipale, in via Conte Ruggero: in un punto strategico per il via vai turistico.  Pochi giorni fa l’incendio doloso che ha mandato completamente e letteralmente in fumo l’ufficio di San Fratello. Era una capanna in legno finanziata dall’ente parco dei Nebrodi che conteneva materiale informativo sulle attività del cavallo di razza sanfratellano. Nessun ferito né danni agli animali di stanza nel maneggio poco distante. “Grazie ai punti informativi sarà possibile collegare le peculiarità naturalistiche e ambientali ma anche le eccellenze dell’intero comprensorio – afferma il presidente del parco  dei Nebrodi, Giuseppe AntociE’ necessario diventare rete, facendo squadra e  abbandonando i campanilismi; facendo partire da Troina un messaggio di legalità e sviluppo. Non ci può essere l’uno senza l’altro”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.