Nuvole di cenere dall'Etna, disagi all'aeroporto di Catania, riaperto Comiso | ilSicilia.it :ilSicilia.it

lo scalo stanotte era stato chiuso

Nuvole di cenere dall’Etna, disagi all’aeroporto di Catania, riaperto Comiso

20 Luglio 2019

E’ ripresa con energia l’eruzione sull’Etna caratterizzata da un’intensa attività stromboliana dai crateri sommitali con ‘fontane di lava’, boati e la fuoriuscita di una colata.

Il fenomeno, ‘concentrato’ nella zona alta e desertica del vulcano, è accompagnato da una forte emissione di cenere che ha portato ieri in tarda serata alla chiusura degli spazi aerei su Catania e Comiso (Ragusa) perchè impediva gli atterraggi e i decolli nei due scali. L’unità di crisi della Sac è tornata a riunirsi alle 6.30 per le decisioni di adottare per i due aeroporti e ha disposto la parziale riapertura dello spazio aereo dell’aeroporto di Catania.

Fino alle ore 11 di oggi, sabato 20 luglio, sarà consentito l’arrivo di 6 aerei ogni ora: tutti i voli potranno pertanto subire ritardi e disagi. Comiso, invece, è tornato alla piena operatività.

Il sistema vulcanico appare ‘carico’ di energia come dimostra l’alto livello del tremore dei condotti magmatici interni dell’Etna registrato dall’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisca e vulcanologia di Catania.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona